L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Fagnano alto, pienone per la Festa del Tartufo

La Festa del Tartufo a Fagnano Alto è stato da sempre un evento tipico della tradizione di questo territorio, interrotto alcuni fa per una serie di vicissitudini, quest'anno è giunto alla sua terza edizione.

Circa 3 mila presenze e un’organizzazione all’altezza delle aspettative: questi i numeri e il commento unanime per la Festa del Tartufo che si è conclusa ieri, 18 agosto, aPedicciano di Fagnano Alto.

La Festa del Tartufo a Fagnano Alto è stata da sempre un evento tipico della tradizione di questo territorio.

Interrotta alcuni fa per una serie di vicissitudini e quest’anno giunto alla sua terza edizione.

Tanta gente per l’appunto si è riversata nel week end di Ferragosto nel piccolo borgo per gustare tanti piatti della tradizione in cui il protagonista è stato l’oro nero: il tartufo.

fagnano1

Si parla di circa 3 mila presenze, con tanti turisti ma anche aquilani, che hanno gustato per tre giorni primi piatti a base di tartufo e menù tipici, arrosticini, pizze fritte, bruschette e tanta, tanta musica.

Soddisfatto il primo cittadino di Fagnano Alto, Francesco D’Amore.

“È stato davvero bello – ha detto il sindaco al microfono del Capoluogo.it – vedere questi giorni di atmosfera festosa e lieta, all’insegna delle nostre tradizioni”.

fagnano3
fagnano2

“È andato tutto benissimo – ha aggiunto – è stato un lavoro impegnativo realizzato in perfetta sinergia dalla nostra associazione Borghi di Fagnano ma che ha visto protagonisti anche tutti nostri concittadini. E a loro, a tutti quanti, va il mio sincero ringraziamento”.

“La Festa del tartufo – ha spiegato – è solo l’atto finale di un impegno intenso finalizzato alla buona riuscita dell’evento. Siamo stati tutti molto bene e speriamo in una prossima edizione ancora migliore della precedente per fare sempre il nostro meglio”.

“La socialità, la rinascita dei nostri territori, la voglia di stare insieme passano anche da eventi aggregativi come la Festa del tartufo. Fanno conoscere tanto delle nostri tradizioni, dei nostri usi. La cosa più bella è stata sicuramente notare i turisti, molti di più degli anni passati che hanno capito che anche nell’Abruzzo interno, quello forse un po’ semi nascosyo, abbiamo tanto sa offrire”, ha concluso.

 

X