Quantcast
Controlli al canile, rinvenute 18 carcasse sotterrate illecitamente - Il Capoluogo
Cronaca

Controlli al canile, rinvenute 18 carcasse sotterrate illecitamente

In tutto sono 18 le carcasse di cane rinvenute dai carabinieri forestali durante i controlli al canile di Sulmona. Indagini ancora in corso.

Proseguono i controlli dei carabinieri forestali al canile comunale di Sulmona, rinvenute interrate altre 11 carcasse di cani.

Maltrattamento e occultamento di cani morti, smaltimento illecito di rifiuti e discarica all’interno di un’area non autorizzata, con queste accuse la presidente dell’associazione “Code Felici”, che gestisce il canile comunale di Sulmona è stata deferita all’autorità giudiziaria.

Nei giorni scorsi, infatti, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sulmona hanno continuato gli accertamenti nel canile. I militari, per la seconda volta, hanno dato seguito ad una disposizione della Procura della Repubblica di Sulmona in merito al presunto smaltimento illecito di rifiuti: nello specifico carcasse di cani.

Con l’ausilio di un mezzo meccanico, congiuntamente al personale Veterinario della ASL di Sulmona, hanno proceduto ad effettuare degli scavi in diversi punti indicati da terze persone che hanno sporto formale querela nei confronti della presidente dell’Associazione e gestrice del Canile Rifugio. Già nella prima giornata, sono state rinvenute 7 carcasse di cane di cui su 2 si rilevava la presenza del microchip identificativo risultanti intestati al Comune di Sulmona dei quali non era stata data la comunicazione di morte, ed una di gatto. Anche l’ultima giornata di scavi ha portato alla luce 11 carcasse di cane di cui 5 con microchip identificativi.

Per quanto emerso finora, la presidente dell’Associazione e gestrice del canile è stata deferita all’Autorità Giudiziaria per maltrattamento e occultamento di esemplari di cani morti, smaltimento illecito di rifiuti e discarica all’interno di un’area non autorizzata in violazione dell’art. 256 c. 2 del D.Lgs. 152/2006. Ulteriori indagini sono ancora in corso.