IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Il Premio Senatore Cappelli dedicato a Massimo Ermanno Leosini

Aperta la seconda edizione del Premio Senatore Cappelli a San Demetrio Ne’ Vestini dedicata Massimo Ermanno Leosini, artista aquilano dagli interessi estremamente poliedrici e molto attivo nel campo delle telecomunicazioni.

L’inaugurazione del murales, fresco di restauro, dell’artista Sandro Arduini, ha dato inizio alla seconda edizione del premio Senatore Cappelli, mostra-concorso di arti visive promossa dal Comune di San Demetrio, dalla Fondazione Cappelli e dall’associazione Mnemosyne. La mostra è in corso presso la Sala Aurora e durerà fino alle 18:00 di domenica 14 luglio quando, presso la cornice naturalistica del lago Sinizzo, saranno premiate le opere migliori. 

senatore cappelli
 
senatore cappelli
 
senatore cappelli

Il concorso, che rientra nel ventaglio di iniziative previste dalla terza edizione della manifestazione Grazie Della Terra, ha come leit-motiv “I muri che raccontano” per via della volontà dell’amministrazione comunale di S Demetrio di acquistare le opere vincitrici per inserirle nella Pinacoteca comunale e successivamente riprodurle sui muri cittadini affinché, insieme al murales di Sandro Arduini, vadano a costituire una Pinacoteca a cielo aperto. A decidere quali lavori dovranno essere premiati sarà una giuria composta dagli artisti Mimmo Emanuele, Sandro Arduini, Alessandro Piccinini, Patrizia Vespasiani, Antonio Zenadocchio, dal regista Dario Angelucci, dal giornalista Fulgo Graziosi insieme al fotografo Federico Luzi. A presiedere la commissione è stata chiamata la critica d’arte Marta Lock.

senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli

Massimo Ermanno Leosini inventore del macchinario per la comunicazione tra vascelli.

Se la prima edizione del premio Cappelli fu dedicata a Remo Brindisi la seconda edizione intende onorare la memoria di Massimo Ermanno Leosini, artista aquilano dagli interessi estremamente poliedrici e molto attivo nel campo delle telecomunicazioni. Nato a L’Aquila nel 1897 Leosini ideò un macchinario per inviare comunicazioni tra vascelli che fu collaudato con successo a Livorno nel 1924. La Marina non gli riconobbe il merito di questa invenzione per cui Leosini, colmo di delusione, si ritirò dalla vita pubblica dedicandosi alla pittura per spegnersi a Preturo nel 1984. Grazie alla disponibilità di una famiglia di collezionisti di Preturo alcuni quadri del Leosini sono esposti insieme alle opere in gara.

senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli
senatore cappelli

X