L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Tornimparte, incendiati i container. Carnicelli: “Un gesto grave”

Nella notte di giovedì 27 giugno sono stati dati alle fiamme i due container in dotazione alla Pro loco di Tornimparte. L'intervista al sindaco Giacomo Carnicelli.

Tornimparte, incendiati due container della sagra.

Nella notte di giovedì 27 giugno sono stati dati alle fiamme i due container in dotazione alla Pro loco di Tornimparte.

«I due container erano posizionati nell’area dove si svolge la sagra del prosciutto» racconta il Sindaco Giacomo Carnicelli.

Solo il passaggio di Teresa Nardi, della Pro loco, ha evitato il peggio poiché ha provveduto subito a dare l’allarme.

Sono intervenuti i vigili e un ragazzo della Protezione civile e l’incendio fortunatamente è stato sventato.

«Uno dei container è stato gravemente danneggiato, è totalmente inservibile. L’altro è stato salvato dalle fiamme.»

Un danno, tra la struttura esterna e gli oggetti custoditi all’interno, stimato sui 7mila euro.

Un danno notevole per l’amministrazione comunale, a cui i container erano stati donati post sisma, e per la Pro loco a cui erano stati dati in utilizzo.

«Chiaramente l’episodio è doloso: è stato posizionato un innesco ai lati di questi container che sono rivestiti in legno. Abbiamo ritrovato una specie di “straccio bruciato” nei 10 centimetri di spessore tra il terreno e la struttura, che servono a fungere da rialzo.» prosegue Carnicelli.

«È un gesto brutto, grave e da non sottovalutare, tant’è che insieme al presidente della Pro loco, Domenico Fusari, abbiamo sporto regolare denuncia ai Carabinieri e abbiamo interessato i Carabinieri Forestali per capire se si tratti del gesto di un piromane o di un gesto di ritorsione nei confronti della Pro loco.»

«In passato ci sono stati episodi analoghi ma si pensò più a un regolamento di conti tra allevatori. Mi pare strano un atto del genere indirizzato alla Pro loco. Non si può colpire un’associazione di volontariato che rappresenta tutti. Sono molto deluso: un episodio del genere lascia davvero l’amaro in bocca.»

«Vigileremo con i mezzi a disposizione del Comune e con il coinvolgimento dell Forze dell’ordine con cui da sempre lavoriamo in sinergia.»

Certo è che la comunità di Tornimparte, che notoriamente si basa su un associazionismo piuttosto riuscito, è ancora scossa dal fatto.

«Sì, anche perché in entrambi i casi il gesto è grave: se è stato il gesto di un piromane – conclude Carnicelli -, ci preoccupa perché  stavolta i danni stati limitati ma l’area interessata è ai piedi della zona della Ruella e, se non se ne fosse accorta questa ragazza, i danni ambientali sarebbero stati ben maggiori; se era teso a colpire la Pro loco, come già detto, al di là del giudizio sull’operato di un’associazione, quest’associazione rappresenta la comunità, quindi questo gesto va a colpire la comunità e ciò ci lascia davvero sconcertati.»

 

X