L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Pd a congresso, il 21 luglio le primarie: sfida a due tra Michele Fina e Antonio Luciani

Il 21 luglio le primarie regionali del Pd. Per la segreteria abruzzese sfida tra Michele Fina e Antonio Luciani.

ABRUZZO – Insediata la commissione congressuale per l’elezione del nuovo segretario reionale del Pd. Sfida a due tra Michele Fina e Antonio Luciani.

Si è insediata ieri la commissione congressuale regionale del Pd Abruzzo, che avrà il compito di vigilare sul corretto svolgimento delle primarie per la scelta del nuovo segretario regionale. I commissari eletti sono Valentina Angelucci, D’Alessandro Fabrizio, Maria Fatima Di Giovannantonio, Benedetta Di Marzio, Piero Di Stefano, Luigi Febo, Roberto Giovagnorio, Elisabetta Merlino, Stefania Misticoni, Vincenzo Pisegna e Marco Presutti. Subito dopo l’insediamento, la commissione ha eletto al suo interno il presidente e, all’unanimità, è stato scelto Piero Di Stefano, attualmente presidente dell’assemblea provinciale del Pd dell’Aquila e già assessore alla ricostruzione del capoluogo.

C’è tempo fino alle 18 del 30 giugno per presentare le candidature alla segreteria regionale, con le relative linee programmatiche,  mentre le primarie si svolgeranno il 21 luglio. Se non ci saranno clamorosi sviluppi, da qui a 5 giorni, la sfida sarà a due, tra Michele Fina, capo della segreteria e consigliere dell’ex ministro Andrea Orlando, e il sindaco di Francavilla al Mare, Antonio Luciani.

Fina si presenta ai nastri di partenza dopo la grande vittoria della mozione Zingaretti, sostenuta proprio dall’ex consigliere del ministro Orlando, ma Luciani è pronto a dare battaglia, forte dell’appoggio di Giovanni Legnini e Giovanni Lolli. D’altra parte però Legnini, che non è più tesserato Pd, non ha espresso ufficialmente alcuna preferenza a riguardo, quindi si tratterebbe di “convinzioni” personali dello stesso sindaco di Francavilla. Da parte sua, Fina, oltre al “corredo” della mozione Zingaretti, ha ottenuto anche l’inatteso appoggio dell’ex governatore Luciano D’Alfonso.

Insomma, sulla carta Fina parte favorito, ma in politica (e soprattutto nel Pd), non si sa mai. Non resta che attendere l’esito delle primarie del 21 luglio.

X