Quantcast

Parco del Sole e l’Anfiteatro di Beverly Pepper

Inaugurato a settembre 2018, l'Anfiteatro di Beverly Pepper è il cuore pulsante del nuovo Parco del Sole. Dono dell'artista statunitense alla città dell'Aquila.

“Amphisculpture”, il cuore del nuovo Parco del Sole.

Dopo mesi di lavori, la riapertura di Parco del Sole a L’Aquila è stata caratterizzata dalla presenza di un nuovo elemento, opera dell’artista Beverly Pepper.

L’artista statunitense ha progettato la realizzazione di un teatro all’aperto per il quale ha donato alla nostra città due suoi storici capolavori: le Colonne di Narni dell’altezza di oltre 6 metri e diametro di 60 centimetri.

Il teatro all’aperto da 1800 posti, cuore pulsante all’interno di Parco del Sole, è stato realizzato utilizzando la naturale pendenza del luogo e impiegando una pietra rosa calcarea che richiama quella della basilica di Santa Maria di Collemaggio.

L’Amphiteather è stato realizzato grazie al progetto “Nove Artisti per la Ricostruzione” approvato e deliberato dalla passata amministrazione comunale e fa parte dell’intervento di riqualificazione dello spazio verde di Parco del Sole.

“Amphisculpture”, l’opera di Beverly Pepper donata alla città, è la prima installazione di Land Art all’Aquila, un’opera destinata a essere sia ammirata sia vissuta, un luogo d’incontro e condivisione.

L’opera è stata inaugurata il 22 settembre 2018, alla presenza del sindaco Pierluigi Biondi,  del presidente della Fondazione CARISPAQ Marco Fanfani, della soprintendente Alessandra Vittorini, di Gianni Letta, del presidente del comitato d’onore del progetto Carmine Lopez, dell’ideatrice e curatrice del progetto Roberta Semeraro e dell’architetto Clemens F. Kusch.

 

beverly pepper

L’artista Beverly Pepper

Presente nei principali musei del mondo, Beverly Pepper è nata a Brooklyn nel 1922. Dal 1972 vive e lavora fra New York e Todi, dove ha lo studio italiano. Nel gennaio 2015 le è stata conferita, dall’allora presidente Giorgio Napolitano, l’onorificenza di Commendatore all’Ordine del Merito della Repubblica Italiana.