IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Carabiniere travolto e ucciso, lutto cittadino ed esequie nel giorno del compleanno

Proclamato il lutto cittadino a Sulmona per la giornata di oggi, 18 giugno. Il cordoglio del Comune di Tagliacozzo. Le esequie nel giorno del compleanno.

Carabiniere travolto e ucciso, lutto cittadino ed esequie nel giorno del compleanno

SULMONA – Proclamato il lutto cittadino per la giornata di oggi, 18 giugno, in memoria dell’Appuntato Scelto Emanuele Anzini, deceduto in servizio a Terno d’Isola (Lombardia).

Con profonda commozione il Sindaco, l’Amministrazione Comunale e la Città di Sulmona tutta partecipano al dolore della famiglia Anzini e dell’Arma dei Carabinieri.

«Siamo vicini alla famiglia di Emanuele in questo momento di immenso dolore, un lutto gravissimo per la nostra Città che stamane si è svegliata sgomenta per quanto è accaduto» dichiara il Vice Sindaco Luigi Biagi che in questi giorni, in assenza del Sindaco, ha assunto le funzioni vicarie.

«Emanuele ha avuto modo di farsi apprezzare nella Città in cui risiedeva da qualche tempo per la sua generosa attività di volontariato. Un abruzzese forte e genuino, uno dei tanti ragazzi che non si è risparmiato nel dedicare il suo tempo per fini benefici. Una storia triste che non avremmo mai voluto raccontare.»
«Un abbraccio affettuoso alla famiglia ed in particolare alla giovane figlia Sara che, in questi giorni, si trova impegnata negli esami di Stato. Da padre, prima che da Vice Sindaco, auspico per questa ragazza un futuro sereno, nonostante la grave perdita subìta, nella certezza che il suo papà saprà guidarla in ogni giorno della sua vita.»

Conclude così il Vice Sindaco Luigi Biagi che domani parteciperà al funerale di Stato che avrà luogo alle ore 15:00 presso la Cattedrale di San Panfilo.

Il cordoglio del Comune di Tagliacozzo

L’appuntato Emanuele Anzini, 41 anni, travolto ed ucciso da un’auto a un posto di blocco, nei pressi di Bergamo, era originario di Poggio Filippo di Tagliacozzo.

Il papà Eugenio, mancato prematuramente nel 1991 si era trasferito a Sulmona con la moglie Eleonora Pendenza, anch’essa di Poggio Filippo.

Il Sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio ha voluto partecipare le condoglianze della Città ai parenti del giovane Carabiniere:

«A nome della Città di Tagliacozzo, dell’Amministrazione comunale e mio personale esprimo i sentimenti di profondo cordoglio e di affettuosa vicinanza ai familiari dell’appuntato dei Carabinieri Emanuele Anzini che, nell’adempimento del proprio dovere, è stato purtroppo ucciso da un pirata della strada nei pressi di Bergamo. Sono rimasto molto colpito dalla notizia data dagli organi di informazione, e ancor più sono stato colto da emozione quando ho appreso delle origini tagliacozzane di Emanuele e del fatto che avesse prestato servizio per due anni nella nostra Compagnia dei Carabinieri. Ho parlato telefonicamente con lo zio Costanzo, che risiede a Poggio Filippo, e mi ha raccontato la storia del fratello Eugenio (padre di Emanuele), trasferitosi a Sulmona e morto anch’egli giovane all’età di 51 anni. Oggi avrebbero dovuto festeggiare il 42º compleanno di Emanuele e invece sarà il giorno del suo funerale. Ho chiesto di salutare a nome di di tutta la comunità di Tagliacozzo la compagna dell’Appuntato e la figliola di 19 anni.»

Oggi, martedì 18 giugno, il Sindaco di Tagliacozzo sarà presente alle Esequie che si celebreranno alle ore 15 nella Cattedrale di San Panfilo a Sulmona.

Il cordoglio di Antonietta La Porta, consigliere regionale

«Esprimo il mio cordoglio e sono vicina ai familiari per il grande dolore che stanno provando. Una morte cosi tragica suscita tanti sentimenti, sconcerto, dolore, rabbia. Emanuele Anzini era un appuntato scelto molto stimato dai colleghi, persona sensibile e generosa, e stava svolgendo il suo lavoro: garantire il rispetto delle leggi, la legalità. La notizia ha colpito profondamente tutti i cittadini di Sulmona, città che il povero Emanuele amava e dove era tornato proprio di recente. Oggi per tutta Sulmona, in lutto per i funerali, è il giorno del dolore. Il mio pensiero va anche a tutti i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, a coloro che rischiano, ogni giorno, la vita per garantire la nostra si!
curezza.»

X