IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Dagli alberghi agli stabilimenti: fondi regionali per le imprese turistiche

Imprese turistiche, riaperti i termini del bando per richiedere finanziamenti per micro, piccole e medie imprese. I dettagli.

L’AQUILA – Boccata di ossigeno per le imprese turistiche della regione: riaperti i termini per chiedere i finanziamenti

Si tratta della legge regionale n.77, del 28 aprile 2000, “finalizzata ad ammodernare e qualificare il patrimonio turistico-ricettivo esistente nella Regione, a realizzare nuove strutture ricettive alberghiere, extralberghiere e all’aria aperta e a potenziare l’offerta turistico-balneare“.

Sarà, quindi, nuovamente possibile – fino al 20 giugno – presentare domande di finanziamento   per ammodernare e recuperare la vulnerabilità del patrimonio turistico in Abruzzo, attraverso nuove forme di sostegno di strutture ricettive, rigorosamente in armonia con l’ambiente.

Legge a sostegno delle imprese turistiche, quali progetti presentare

L’importo minimo che devono avere i progetti presentati è di 50mila euro. Il contributo concesso dalla Regione copre al massimo il 60% dell’investimento e, comunque, non può superare i 150mila euro.

Turismo, le imprese che possono partecipare al bando

Micro, Piccole e Media Imprese possono partecipare al bando della legge regionale 77. Imprese che svolgano o intendano svolgere attività di gestione delle strutture. Possono partecipare, inoltre, gli enti no-profit che gestiscono le strutture per gli associati.

Restano esclusi i Comuni dell’area Basso Sangro Trigno, per i quali è previsto un bando ad hoc.

Sono ammissibili ai finanziamenti le proposte inerenti alle seguenti attività: strutture ricettive alberghiere, strutture ricettive all’aria aperta, strutture ricettive extralberghiere, stabilimenti balneari, parchi di divertimento permanenti e di proprietà.

Obiettivi del bando per le imprese del turismo

L’avviso risponde ai seguenti obiettivi: agevolare e sostenere concretamente gli investimenti finalizzati a ridurre il rischio sismico, a promuovere la sostenibilità ambientale e l’accessibilità per i turisti con disabilità, a riutilizzare il patrimonio esistente, sostenere e promuovere la “cultura della qualità”.

Modalità di partecipazione al bando

La candidatura per accedere ai finanziamenti va inviata alla Regione Abruzzo – Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio: nel bando sono riportate tutte le istruzioni per la compilazione. La candidatura per l’ammissione alle agevolazioni è formulata, pena l’esclusione, attraverso il caricamento dei documenti indicati all’art.18 del bando, compilati utilizzando i modelli allegati all’Avviso riportati in fondo alla pagina e presenti sulla piattaforma informatica. Le domande dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 12 del 20 giugno 2019.

 

X