Quantcast

Abruzzo, che belli i cuccioli di capriolo… ma non toccateli

Non toccate cervi e caprioli lasciati soli. Al ritorno, se sentiranno il vostro odore, le loro madri li abbandoneranno.

Non toccate i piccoli di cervo e capriolo: non sono abbandonati

Può capitare in questo periodo di avventurarsi negli splendidi boschi abruzzesi e incontrare cuccioli di cervo o capriolo, apparentemente abbandonati: ma non è così.

La campagna informativa, ad opera della Riserva del Monte Genzana – Alto Gizio, vuole sensibilizzare gli abitanti, i cercatori di funghi, gli escursionisti e chiunque si imbatta in un cucciolo di cervo o di cerbiatto a non toccarli assolutamente.

cervo cucciolo di cervo capriolo

Se durante le vostre escursioni vedete cuccioli di Cervo o di Capriolo da solo: NON AVVICINATEVI! – recita la locandina – Le loro madri non li hanno abbandonati, ma sono nei paraggi alla ricerca di cibo. I piccoli non devono essere assolutamente toccati in quanto le madri al loro ritorno, percependo il vostro odore, li abbandoneranno“.

Cucciolo di capriolo, le immagini di  Mattia Matone

(La località è ovviamente segreta per preservare i piccoli)