Quantcast

Fondazione Carispaq: Domenico Taglieri presidente, “mi sento aquilano da sempre”

Eletto il nuovo presidente della Fondazione Carispaq: è Domenico Taglieri. Per la prima volta è Sulmona che esprime il presidente.

L’AQUILA – Eletto il nuovo presidente della Carispaq: è Domenico Taglieri.

Per la prima volta è la città di Sulmona ad esprimere il presidente della Fondazione Carispaq: oggi è infatti stato eletto Domenico Taglieri, già vicepresidente della stessa Fondazione.

Taglieri ha avuto la meglio sull’altro candidato, Roberto Marotta, commercialista aquilano, ex gloria del pattinaggio a lungo al vertice della federazione nazionale ed internazionale, ha già guidato la Fondazione dal 2008 al 2013.

Il nuovo presidente è stato eletto dai 18 membri del Consiglio generale e andrà a sostituire il presidente uscente, Marco Fanfani, inellegibile in quanto al secondo mandato.

Il primo presidente della Fondazione è stato Giovanni Schippa, ex rettore e professore emerito dell’Università dell’Aquila, poi Luciano Fabiani, uomo di punta della Dc e storico consigliere comunale, Pasquale Giancola ex provveditore, Lucio Barattelli, imprenditore e assessore all’Urbanistica che fondò con Nino Carloni la società dei concerti “Barattelli” di cui è stato a lungo presidente e infine Roberto Marotta e Marco Fanfani.

Taglieri è anche presidente onorario della Giostra Cavalleresca di Sulmona.

Taglieri è stato eletto dal Consiglio generale della Fondazione composto da 18 membri; per essere eletti c’è bisogno di 10 voti.

Da oggi, quindi, il nuovo presidente è Domenico Taglieri, che ha già ricevuto le congratulazione dell’ex assessore Andrea Gerosolimo: “Auguri all’amico Mimmo Taglieri, orgoglio e vanto dell’intera Valle Peligna”.

“Un sulmonese ai vertici della Fondazione Carispaq. È con orgoglio che esprimo le più sincere congratulazioni a Domenico Taglieri neoeletto presidente della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila. Certa che con il suo grande impegno e le sue capacità riuscirà a dare lustro a un così importante Ente. A lui vanno i migliori auguri di buon lavoro a nome della Città e dell’Amministrazione”, è il commento invece postato dal sindaco di Sulmona Annamaria Casini sulla sua pagina Facebook.

“Mi ritengo di essere un uomo della Fondazione Carispaq prima e poi della mia città”, è il commento a caldo del neo presidente Taglieri sentito dal Capoluogo.it a pochi minuti dall’elezione.

E sul risultato, che vede per la prima volta un presidente “outsider”al territorio strettamente aquilano non ha dubbi: “sono stato eletto come espressione della fondazione con voti trasversali che provenivano da aquilani, avezzanesi e sulmonesi”.

“Tutto questo – aggiunge – dimostra ampiamente che c’è dialettica, dialogo e soprattutto una presenza animata all’interno della Fondazione che vedo come un fatto molto positivo!”.

“Sono stato accolto come presidente della Fondazione Carispaq della provincia dell’Aquila che è composta non solo dal capoluogo ma da una serie di realtà sulle quali lavoreremo per valorizzarle tutte insieme”, continua.

Una novità quindi per la Fondazione, avere un presidente non originario dell’Aquila, a riguardo, Taglieri ricorda il suo stretto legame con la città.

“Ho frequentato L’Aquila da sempre, per lavoro e per diletto, tanto che i miei amici mi chiamavano ‘aquilastro’. Avevo 24 anni e non fui fatto assessore perché circolava una diceria secondo la quale io, alla mia giovane età, aveva proposto di non fare il casello a Sulmona nel tracciato di quella che doveva essere l’autostrada a24/25”.

E ha ha già le idee chiare su quello che sarà il suo mandato: “sicuramente mi relazionerò con tutti organi della Fondazione e faremo un progetto di carattere provinciale che tenga conto delle peculiarità delle diverse zone partendo dal capoluogo che io amo per esserci stato una vita”.

“Abbiamo ora qualche giorno per nominare anche il nuovo consiglio di amministrazione. Dopo si comincerà a lavorare, io sono prontissimo!”, conclude.