L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

L’Aquila, tasse post sisma da restituire: proroga al 31 dicembre 2019

È arrivato il sì del Senato alla sofferta proroga della restituzione delle tasse post sisma del 2009. Scadenza fissata al 31 dicembre prossimo

È arrivato il sì del Senato alla sofferta proroga della restituzione delle tasse post sisma del 2009.

Il provvedimento, annunciato dal deputato Luigi D’Eramo e dal senatore Paolo Arrigoni il 31 maggio scorso, ha trovato conferma nella votazione svoltasi nella serata di ieri al Senato.

Si tornerà dunque a parlare della questione tasse da restituire a fine dicembre – la proroga è fissata all’ultimo dell’anno: il pagamento dei tributi era stato sospeso per 18 mesi dopo il terremoto del 6 aprile 2018 a 124 tra imprese e partite iva per complessivi circa 80 milioni di euro, esclusi interessi e sanzioni.

Le somme sono state richieste con cartelle esattoriali dallo Stato italiano dopo che la Commissione Europea le aveva considerate aiuti di Stato. La proroga, una delle tante decise dai governi precedenti e da quello, attuale, giallo verde, era in scadenza a fine giugno.

Una vera e propria mannaia che rischiava di abbattersi su 124 aziende, “appese a un filo” come plasticamente rappresentato dal direttore regionale di Confcommercio Celso Cioni che, in segno di protesta, si era calato dal balcone di casa sua, rimanendo appeso per qualche minuto.

Il provvedimento – annunciavano D’Eramo e Arrigoni – era stato accolto con parere positivo in Commissione Bilancio, in attesa dell’approvazione da parte dell’Aula del Senato che si è tenuta, appunto, ieri.

Parla di vittoria nella battaglia unitaria del territorio la deputata PD Stefania Pezzopane che definisce la votazione “al cardiopalma”.

“Ora proprio fuori tempo massimo e diretttamente in aula l’approvazione della proroga fino al 31/12/2019. Un atto dovuto, visto e considerato che la trattativa avviata da questo governo con la Ue, al momento è ad una situazione incertissima. Speravo venisse approvato l’emendamento del Pd che prudentemente prevedeva una proroga più lunga ed utile ad una trattativa con la nuova commissione che sicuramente non inizierà i suoi lavori prima della fine dell’estate. È stato comunque approvato un emendamento della maggioranza fotocopia di quello del Pd. Ha vinto la battaglia unita e rigorosa del territorio”

X