Intecs, dopo protesta davanti all’Emiciclo alle 16 l’incontro con Febbo

Dopo le richieste d'incontro inascoltate, gli ex lavoratori protestano davanti al palazzo dell'Emiciclo. Fissato alle 16 l'incontro con l'assessore alle attività produttive Mauro Febbo.

Dopo le richieste d’incontro inascoltate, gli ex lavoratori protestano davanti al palazzo dell’Emiciclo.

Fissato alle 16 l’incontro con l’assessore alle attività produttive Mauro Febbo.

La segretaria FIOM CGIL Elvira De Sanctis si è fatta potavoce degli ex lavoratori per il loro reintegro.

«I lavoratori sono stati licenziati a fine 2017 e da allora sono in disoccupazione, con tante criticità. Oggi siamo qui perché in questo lungo periodo è stata costruita una cornice con la Regione precedente per il recupero delle competenze di questi lavoratori, all’interno del settore dello Spazio, finanziata dalla Regione anche in vista di ricollocare queste figure.» spiega Elvira De Sanctis.

La Regione Abruzzo infatti ha partecipato con un investimento di 10 milioni di euro al programma nazionale della Space Economy, grazie al cui piano strategico i lavoratori potrebbero essere riassunti.

«Le competenze di questi lavoratori, che sono ex ricercatori, sono perfettamente spendibili nel settore dello Spazio e c’è un imprenditore locale che ha dato la sua disponibilità ad avviare un percorso di recupero di questi lavoratori, all’interno dello stesso settore, potendo contare su delle attività che potrebbero essergli assegnate dal player principale, la , che comunque non è l’unica azienda che opera nel settore dello Spazio, perché c’è anche Telespazio e Leonardo.»

«La possibilità di recuperare questi lavoratori c’è: ci sono i fondi, c’è l’imprenditore, c’è il distretto dello Spazio che può offrire attività, purtroppo non è chiaro per quale motivo il progetto non decolli. È un progetto concreto ma ci vuole la volontà di farlo partire.» prosegue De Sanctis.

Si parla della giovane azienda aquilana Forender 24 che potrebbe assumere i primi 30 ricercatori della Intecs, grazie all’applicazione del protocollo d’intesa firmato il 4 febbraio con la Thales Alenia Space.

«Oggi siamo qui per chiedere un incontro con l’assessore alle attività produttive Mauro Febbo. Abbiamo bisogno di fare il punto della questione per poter andare avanti nella vertenza. Nei giorni scorsi abbiamo chiesto un incontro anche ai consiglieri regionali. In questi mesi sono anche stati colloquiati i lavoratori ma non vi è stato un seguito.»

Si attende dunque l’incontro delle 16 con l’assessore alle attività produttive Mauro Febbo presso il Consiglio Regionale.