L’Aquila, San Silvestro si mostra alla città: ultimi lavori verso l’apertura

La chiesa di San Silvestro, nel centro storico dell'Aquila, si scopre alla città: a dieci anni dal terremoto del 2009 ultimi ritocchi in vista dell'inaugurazione prevista a Luglio

L’AQUILA – San Silvestro inizia a scoprirsi, le ultime lavorazioni verso la riapertura

Si “scopre” alla città – come si vede nella fotografia pubblicata sui social dalla Soprintendenza – l’affascinante chiesa che fu costruita dagli abitanti del castello di Collebrincioni agli inizi del quattordicesimo secolo.

san silvestro

Con la sua facciata in stile romano-gotico, San Silvestro mostra spavalda il  suo portale del 1300 ed il suo affascinante rosone. Restaurata nella seconda metà del novecento, la chiesa aveva subito interventi invasivi che ne avevano compromesso la struttura.

Gli affreschi – ve ne sono alcuni di gran pregio, sono stati restaurati dall’Ari – l’Associazione restauratori d’Italia. L’importo complessivo stanziato per il restauro e il miglioramento sismico della chiesa è stato di oltre 3 milioni e 600 mila euro.

San Silvestro, l’inaugurazione

La chiesa di San Silvestro sarà riconsegnata a luglio e l’inaugurazione sarà caratterizzata da tre giorni di celebrazioni, alle quali parteciperanno le figure istituzionali e i rappresentanti del MIBAC, oltre all’arcivescovo Giuseppe Petrocchi.

All’inaugurazione sono stati invitati anche il ministro dei Beni e delle Attività culturali, Alberto Bonisoli, e il sottosegretario ai Beni culturali, Gianluca Vacca.

Il primo giorno sarà dedicato alla riapertura della chiesa alla presenza delle autorità, mentre il pomeriggio saranno illustrati i lavori da docenti di fama internazionale. Il secondo giorno vi sarà la messa celebrata dal cardinale Petrocchi e il terzo giorno si terrà un concerto all’interno della chiesa, organizzato dalla Società aquilana dei concerti Barattelli.