Europee: Abruzzo gregario, tanti voti ma nessun eletto

Le preferenze dei candidati in Abruzzo per le europee, nessun eletto in tutta la regione al Parlamento Europeo.

Elezioni europee: l’Abruzzo gregario ”premia” la Lega, bagno di voti per Casanova, buono Movimento 5 stelle, risale il Pd.

L’Abruzzo non  avrà una rappresentanza locale a Strasburgo; questo il primo dato rilevante delle ultime elezioni europee. La regione comunque si conferma “roccaforte” del partito di Matteo Salvini nel Centrosud: è l’unica della circoscrizione nella quale è primo partito, con un “bagno” di voti per Massimo Casanova, originario di Bologna, da anni trapiantato a Lesina sul Gargano in Puglia, ma operativo a Milano Marittima, nel campo del divertimento.

L’Abruzzo, va ricordato, rientra nella “grande” circoscrizione del Sud; il dato regionale dell’affluenza registra un calo di circa 12 punti rispetto al 2014, con circa il 52, 61%.

Nelle altre regioni nonostante il calo percentuale sempre avanti Movimento 5 stelle che si attesta circa sul 20%.

Ecco i voti dei candidati abruzzesi su base regionale:

Per la Lega Matteo Salvini entra anche con i voti degli abruzzesi, Massimo Casanova (64288), l’aquilana Elisabetta De Blasis (26409), il teatino Antonello D’Aloisio (10362).

Per il Movimento 5 Stelle, l’ex consigliere regionale Gianluca Ranieri (27593), la pennese Valeria Di Nino (18095), per il Partito Democratico Leila Kechoud (9280), Per Forza Italia Paola Di Salvatore (7615)), Per Fratelli d’Italia l’abruzzese di Pescina e ex sindaco di Trasacco, Mario Quaglieri, (6659).

Per +Europa l’ex consigliere regionale di Pineto Luciano Monticelli (2808), e l’ex parlamentare vastese Daniela Aiuto (2984). Per La Sinistra, la pescarese Violetta Arcuri (2036), per Europa Verde, Maurizio Pendenza (561), originario di Avezzano, per il Popolo della Famiglia Diego Amedeo Ciancetta (539), libero professionista ha sempre vissuto a San Giovanni Teatino (Chieti) e la teramana Federica Lupi, (595).

Per Casapound, Claudia Pagliariccio (680), aquilana candidata sindaco alle amministrative del 2017 e Laura Cavaliero (450), avvocato di Spoltore (Pescara). Per Forza Nuova Alessio Feniello (429), originario di Salerno, padre di Stefano, una delle 29 vittime di Rigopiano, condannato per aver violato i sigilli del luogo della tragedia dove aveva portato i fiori a suo figlio e Caterina Doronzo (191), di Montesilvano, è stata candidata come consigliere comunale alle amministrative nella sua città nel 2007 e nel 2012.