IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Protezione Civile e 5G: il modello L’Aquila per il Messico

Scuole e modello di Protezione Civile: oggi visita della delegazione messicana della Escuela Nacional de Protección Civil all'Univaq. Seconda giornata studio.

Protezione Civile, l’asse Italia-Messico passa per L’Aquila. Oggi la delegazione dell’Accademia nazionale messicana in visita nel capoluogo.

L’iniziativa rientra nell’ambito della stretta di mano tra Italia e Mesico, basata su un accordo bilaterale in materia di Protezione Civile. Oggi tappa all’Univaq.

Un viaggio studio in Italia, incominciato ieri, 23 maggio, a Roma, presso la sede operativa del Dipartimento di Protezione Civile. L’arrivo dei docenti della “Escuela Nacional de Protección Civil” è stato accolto dal Direttore operativo per il Coordinamento delle Emergenze, il quale ha illustrato il Sistema di Protezione Civile Italiano. L’incontro è proseguito con la visita alla Sala Situazioni Italia, al Coordinamento Emergenze Marittime (COEM) e al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU).

La visita presso il DPC è terminata alle 16,00. La delegazione dell’Accademia nazionale messicana, ha proseguito le attività didattiche, presso l’Osservatorio Vesuviano.

Oggi a L’Aquila, presso l’Università degli Studi, si approfondiranno, con i Professori Fabio Graziosi e Donato Di Ludovico, gli aspetti connessi alle fasi di studio post sisma.

univaq messico protezione civile

In particolare sulle attività innovative per l’allertamento attraverso la sperimentazione di nuove tecnologie e le moderne realizzazioni antisismiche. Speciale attenzione è rivolta all’utilizzo applicativo della tecnologia 5G, in quanto, come è noto, l’Università dell’Aquila è sede privilegiata su questa importante sperimentazione nazionale ed europea. Infatti, l’Università del capoluogo abruzzese, duramente colpito dagli eventi sismici dell’aprile 2009 e anche quelli del 2016, è impegnata nello studio dello standard che, grazie ad una velocità superiore di trasmissione dei dati monitorabili, e quindi anche quelli sismici, permetterà di preallarmare strutture e citradini in caso di imminente scossa sismica.

Anche gli Uffici Speciali della ricostruzione, rappresentati dall’Ingegnere Salvatore Provenzano e dall’Ingegnere Raffaello Fico, sono stati  coinvolti dall’Univaq, per organizzare le visite guidate, nei cantieri del centro storico e del cratere sismico aquilano. Sarà presente per il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, il Dottor Giuseppe Coduto.

L’ultima giornata del viaggio – studio sarà quella del 27 maggio, dedicata alle attività formative del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, di Montelibretti e di Passo Corese, illustrate dal Direttore Centrale della Formazione VV.F. Ing. Emilio Occhiuzzi. Al termine del viaggio-studio a tutti i componenti della delegazione messicana, sarà consegnato un attestato di partecipazione a firma congiunta, DPC, Accademia Nazionale Messicana e Università dell’Aquila. L’interazione tra i due Paesi permetterà ai giovani protettori civili italiani e messicani di interscambiare le conoscenze disciplinari per accrescere la resilienza nei due Paesi.

X