L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Avezzano, debito Cam: ok dei sindaci all’azione di responsabilità

Cam, via libera dei sindaci, con voto unanime, all'azione di responsabilità nei confronti dei precedenti organi di controllo del Consorzio.

AVEZZANO – Cam, via libera dei sindaci, con voto unanime, all’azione di responsabilità nei confronti dei precedenti organi di controllo del Consorzio.

Ieri l’assemblea dei soci del Cam, che ha approvato la proposta promossa da consiglio di gestione e consiglio di sorveglianza.

Il punto, all’ordine del giorno già in un’assemblea riunitasi qualche giorno fa, era rimasto in stand-by in seguito alla richiesta da parte del primo cittadino, Gabriele De Angelis, di poter prendere visione delle carte relative alla situazione ad oggetto. Ieri, nella seconda riunione assembleare sull’azione di responsabilità, alla presenza dei componenti del consiglio di gestione, dei membri del consiglio si sorveglianza e di 21 sindaci marsicani, è arrivato l’ok al procedimento.

«Abbiamo avviato l’azione di responsabilità nei confronti degli organi di controllo attivi dal 2008 fino al 24 luglio 2017, quindi quelli intervenuti prima della nuova governance. Un’azione avviata già con delibera precedente all’assemblea dei giorni scorsi, poi rinviata», spiega alla redazione del Capoluogo Antonio Mostacci, del consiglio di sorveglianza del Cam. Quindi la verifica di eventuali responsabilita per l’attuale buco economico che pesa sulle finanze del consorzio, era stata già decisa ed incominciata, anche se limitatamente agli organi di gestione. «Per quanto riguarda, invece, gli organi di controllo del Cam, ovvero collegio sindacale, revisore unico e consiglio di sorveglianza precedente, il Codice Civile prevede che l’azione debba essere deliberata dall’assemblea dei soci. Delibera che è arrivata ieri e che quindi vede partire l’azione di responsabilità anche verso gli organi di controllo».

Le pratiche relative al procedimento, ora, passeranno nell’immediato nelle mani dei legali della società marsicana.

X