L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

L’Aquila, Memorial Day vittime della mafia: il ricordo della Polizia

Nel Memorial Day la Polizia ricorda le vittime della mafia. Nel programma, a cura del Sap, la Staffetta della Memoria. Le immagini.

Memorial Day, ovvero il dovere del ricordo, per chi ha perso la vita sotto i colpi della mafia.

A L’Aquila la cerimonia per le vittime innocenti della criminalità organizzata, organizzata dal Sap, Sindacato Autonomo di Polizia.

Nel giorno in cui tutta l’Italia ricorda le vittime della mafia, la Polizia dell’Aquila risponde presente, con un programma di celebrazioni che unisce al momento, commosso, della memoria, quello sportivo, con la staffetta che, per la prima tappa, dall’Aquila raggiungerà Pescara.

Questa mattina al piazzale alle porte della Questura è andato in scena il ricordo. Una memoria rinnovata ed onorata con la deposizione di una corona, il discorso di Don Carmelo Pagano Le Rose, Cappellano provinciale della Polizia di Stato dell’Aquila e di Teramo e la benedizione dei ciclisti partiti per la Staffetta della Memoria. Il percorso previsto prevde la partenza dall’Aquila, scattata questa mattina alle 10 in punto, fino a giungere al santuario di San Michele Arcangelo. Una solidarietà espressa, a livello nazionale, grazie ad un cammino percorso anche negli altri territori italiani, attraverso il viaggio per la strada micaelica. Oggi, quindi, il primo step con la partenza per Pescara, domani mattina, invece, si raggiungerà Monte Sant’Angelo.

staffetta giro memorial day
staffetta giro memorial day
staffetta giro memorial day
staffetta giro memorial day
staffetta giro memorial day

Memorial Day, come cambia la criminalità organizzata

«Il nostro sindacato ogni anno esprime solidarietà per le vittime del dovere. Questa cerimonia vuole mantenere vivo il ricordo di chi ha pagato l’impegno e il dovere morale con il prezzo della propria vita. Il sacrificio non va dimenticato, mai», ha commentato il Commissario Piero Bianchi del Sap. «La criminalità organizzata è in continua evoluzione, quindi cambiano di conseguenza le azioni della Polizia di Stato, che puntano, soprattutto, all’azione di prevenzione prima che di repressione».

Nel video immagini e interviste

X