L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Stop al T-red su via XX Settembre: sarà spento a mezzanotte

T-red addio. Il dispositivo di rilevamento infrazioni, su via XX Settembre, sarà spento a mezzanotte. Il sindaco: «Ora interverremo su altri incroci della città».

T-red, dopo multe e polemiche arriva lo stop. Il dispositivo, su via XX Settembre, sarà spento da stasera, a partire dalla mezzanotte.

A dare l’annuncio della sospensione del rilevamento delle infrazioni con il semaforo rosso su via XX Settembre è il sindaco Gabriele De Angelis.

«Il dispositivo era stato montato in quell’incrocio a seguito delle sollecitazioni arrivate dai cittadini, affinché fosse garantita maggiore sicurezza. Il numero degli incidenti dovuti alle infrazioni del codice della strada in quell’intersezione non poteva essere trascurato, tanto che il fenomeno è dimostrato chiaramente dai numeri che sono stati riportati a seguito dell’accensione», spiega Gabriele De Angelis, Sindaco di Avezzano. «Dopo sei mesi di rilevamenti, il comportamento degli automobilisti è cambiato molto chiaramente, tanto che le infrazioni multate sono scese del 50 per cento. Questo vuole dire che ora le norme di comportamento vengono meglio rispettate».

«Nei primi mesi di attività il dispositivo ha fatto emergere un quadro serio, soprattutto per dimensione quantitativa del fenomeno», aggiunge il comandante del Corpo Polizia Locale Avezzano, Luca Montanari. «Il numero degli accertamenti delle infrazioni è tale che nemmeno l’amministrazione poteva immaginare un quadro così allarmante. È quindi ora necessario l’avvio di una fase di analisi, che copra tutti i sei mesi di attivazione, da dicembre fino a maggio».

Il dispositivo sarà spento questa notte, tra lunedì e martedì, allo scattare della mezzanotte. Il primo cittadino Gabriele De Angelis aggiunge: «l’azione dell’apparecchio ha dato buona prova che con il rispetto delle regole la flessione c’è stata ed è evidente. Ora ci sarà un’analisi dei dati da parte degli uffici preposti e la valutazione di intervenire su altri incroci della città, in cui da anni si lamenta scarsa sicurezza per via del mancato rispetto del codice della strada. I cittadini, se verranno attivati altri apparecchi, in altre zone, saranno repentinamente allertati oltre dalla opportuna segnaletica anche da tutti i canali di informazione istituzionali».

Un dispositivo, quello del Tred, che aveva suscitato numerose polemiche, con proteste via social da parte dei cittadini e con attriti in consiglio comunale, sia con i consiglieri d’opposizione che in seno alla stessa maggioranza. «Va chiarito – conclude il comandante Montanari – che le infrazioni sono rilevate in modo identico tanto sulla direttrice Avezzano-Celano quanto su quella Celano-Avezzano e, a differenza di quanto spesso lamentato dai cittadini che hanno parlato di una “equivoca striscia bianca” nel lato di Avezzano, facciamo sapere che il dispositivo evidenzia una pressoché identica percentuale in entrambi i lati. Le cifre dimostrano che il superamento con il rosso della striscia era diventato una pratica usuale, a dispetto del dettato della legge».

X