Quantcast

L’Aquila: Santa Maria del Soccorso, chiesa e convento tornano alla luce

Torna a mostrarsi oggi, 9 maggio, la chiesa di Santa Maria del Soccorso, dopo il restauro. La chiesa resterà aperta fino alle ore 22, in questa giornata di inaugurazione.

L’Aquila: Santa Maria del Soccorso, chiesa e convento tornano alla luce.

Torna a mostrarsi oggi, 9 maggio, la chiesa di Santa Maria del Soccorso, nota a tutti come la chiesa del cimitero, con la peculiare scansione lineare della bicromia rossa e bianca della facciata e l’imponenza del rosone e con l’armoniosa architettura del convento annesso e del luminoso chiostro, che non tutti conoscono.

La chiesa resterà aperta fino alle ore 22, in questa giornata di inaugurazione post restauro, per consentire a quanti lo vorranno di visitarla, in attesa del rito di dedicazione che la riconsegnerà alla sua funzione principale.

chiesa santa maria del soccorso

Santa Maria del Soccorso, l’inaugurazione

Santa Maria del soccorso
Santa Maria del soccorso

Presenti all’inaugurazione il Segretario regionale Mibac per l’Abruzzo, Stefano D’Amico, il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, il cardinale Giuseppe Petrocchi e la Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per L’Aquila e i Comuni del cratere, Alessandra Vittorini, mentre l’architetto Franco De Vitis e la dottoressa Biancamaria Colasacco, direttori dei lavori che hanno illustrato l’iter del restauro post sisma.

 

Santa Maria del Soccorso, il restauro

L’inaugurazione giunge al termine dei lavori di restauro, resi necessari dagli ingenti danni provocati dal sisma del 6 aprile 2009.

L’impegnativo lavoro di restauro è stato condiviso tra il Segretariato Regionale MiBAC per l’Abruzzo e la Soprintendenza ABAP per L’Aquila e i Comuni del cratere, al cui organico afferivano il RUP, architetto Antonello Garofalo, il direttore dei lavori, architetto Franco De Vitis e la dottoressa Biancamaria Colasacco, responsabile del restauro storico artistico.

I lavori sono stati finanziati con Delibera CIPE n°43/2012 in attuazione dell’articolo 4, comma 1 del Decreto n°24 del 24/11/2010 dell’Ex Commissario Delegato per la ristrutturazione – Presidente della Regione Abruzzo; Deliberazione di Giunta Comunale n°194 del 14/06/2011 e Deliberazione di modifica n°299 del 26/09/2011.

Santa Maria del Soccorso, i lavori

I lavori della chiesa, di proprietà del Comune dell’Aquila, sono stati realizzati dall’impresa Rosa edilizia srl, e hanno riguardato la riparazione del danno, il consolidamento, il miglioramento del comportamento sismico e il restauro dell’edificio sacro: dal consolidamento e restauro delle strutture murarie della navata centrale, dell’abside e dei transetti; dal rinforzo delle volte con materiali in fibra, alla realizzazione di nuove coperture in legno e all’inserimento di strutture metalliche e in pultruso senza dimenticare gli adeguamenti impiantistici (riscaldamento elettrico, illuminazione, ecc) e senza trascurare la realizzazione di una rampa per il superamento delle barriere architettoniche per l’accesso alla chiesa e al convento; dal ripristino del campanile con riposizionamento degli elementi lapidei della muratura al restauro delle superfici affrescate e di quelle scultoree, degli apparati decorativi, e i particolare della preziosa facciata, delle entità lapidee e degli elementi lignei di pregio quali quelli componenti il coro sito nell’abside.

Impegnativo si è rivelato il recupero dei locali del convento e di quel che resta dell’originaria corte con la rimozione di superfetazioni edilizie, la riapertura dei fornici del porticato e la realizzazione di una pavimentazione lapidea bicromatica che richiama gli stilemi di facciata.

chiesa santa maria del soccorso

Particolare attenzione è stata posta all’illuminazione notturna della facciata e della corte oltre che degli ambienti interni.