L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Regionali, ricorsi respinti: il Consiglio non cambia

Il Consiglio regionale resta com'è: il Tar rigetta i ricorsi degli esclusi.

Sono stati respinti i ricorsi al Tar degli esclusi in Consiglio regionale.

Nessuna scossa in Consiglio, dopo i risultati delle elezioni regionali del 10 febbraio. Il Tribunale amministrativo regionale dell’Aquila ha rigettato i ricorsi presentati.

Secondo quanto stabilito dal Tar, nella riunione collegiale di oggi, annunciata dal Capoluogo già nella giornata di ieri, restano fuori l’ex consigliere regionale Emilio Iampieri, Gianni Bellisario, Lorenzo Berardinetti e Lucia Ottavi, candidata di Forza Italia in provincia dell’Aquila, il cui ricorso era legato all’accoglimento del ricorso di Iampieri. Respinti anche i ricorsi del centrosinistra, che contestavano i 6 seggi ottenuti contro i 7 del M5S in Consiglio.

Sarà ricorso al Consiglio di Stato per i ricorrenti.

Ricorsi al Tar, i dettagli dei ricorsi al Tar dopo l’assegnazione dei seggi in Consiglio

Battaglie incrociate dopo le elezioni del 10 febbraio. Sul tavolo vi erano diverse contestazioni per quanto riguarda l’attribuzione dei seggi, a partire da quella lanciata da Giovanni Legnini, già nella conferenza stampa convocata per commentare i risultati elettorali e raccolta, quindi, dai candidati esclusi, Pierpaolo Pietrucci, Donato Di Matteo, Franco Caramanico e Luciano D’Amico. Legnini, infatti, aveva avanzato dubbi sull’attribuzione di 7 consiglieri al Movimento 5 Stelle, arrivato terzo nella competizione elettorale, e 6 al centrosinistra, arrivato secondo. Se fosse stata riconosciuta la contestazione di legittimità costituzionale del centrosinistra, la decisione del Tar sarebbe rimasta in sospeso fino al pronunciamento della Corte Costituzionale.

Più tecnico, invece, il contenzioso del centrodestra, riguardante nello specifico l’attribuzione dei seggi. In discussione c’era il ricorso dell’ex consigliere regionale di Forza Italia, Emilio Iampieri, che ha sfiorato la rielezione, “superato” dall’assessore Mauro Febbo, a cui è stato assegnato il seggio. L’accoglimento del ricorso di Iampieri avrebbe portato ad un vero e proprio effetto domino nei subentri. Il ricorso di Gianni Bellisario, candidato per Azione Politica nella circoscrizione di Chieti, avrebbe messo in discussione il seggio del vice presidente del Consiglio regionale Roberto Santangelo. Mentre Lucia Ottavi, a ricorso accolto, sarebbe subentrata a Daniele D’Amario.

X