IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Programmi obiettivo per le Asl, risorse per 27 milioni di euro

Dal Fondo sanitario nazionale 27 milioni di euro per i programmi obiettivo delle Asl abruzzesi. Viene introdotto anche il monitoraggio dipendenti.

L’AQUILA – La Giunta regionale ha approvato i programmi obiettivo delle Asl abruzzesi. Risorse per 27 milioni di euro.

La Giunta regionale, riunita oggi all’Aquila dal presidente Marco Marsilio, ha approvato i programmi obiettivo delle quattro Asl abruzzesi, finanziati in sede di Conferenza Stato-Regioni con risorse vincolate pari a 27 milioni di euro del Fondo sanitario nazionale. La delibera è stata proposta dall’assessore alla Salute Nicoletta Verì. Gli obiettivi, di carattere prioritario e di rilievo nazionale, sono contenuti in 5 linee progettuali: multicronicità, promozione dell’equità in ambito sanitario, terapia del dolore e sviluppo delle cure palliative e terapia del dolore in area pediatrica, supporto al piano nazionale della prevenzione (attraverso, naturalmente, le azioni del piano regionale), tecnologia sanitaria come integrazione ospedale-territorio. Ogni progetto si pone una serie di traguardi da centrare e sarà seguito, in ogni fase attuativa, dagli uffici del Dipartimento Salute e Welfare della Regione.

Nella stessa seduta, la Giunta, sempre su proposta dell’assessore Verì, ha approvato la delibera che introduce e disciplina uno strumento di monitoraggio del personale in servizio nelle aziende sanitarie abruzzesi. Sono stati previsti una serie di indicatori riferiti a tutti i dipendenti delle Asl (sia del ruolo sanitario, che amministrativo), riguardanti non solo i dati anagrafici, ma anche ruolo, specializzazione, luogo di lavoro e tipo di contratto. Ogni trimestre le aziende comunicheranno alla Regione queste informazioni, che serviranno per programmare efficacemente nuove assunzioni e fabbisogni, ma soprattutto per intervenire tempestivamente in caso di pensionamenti e trasferimenti, in modo da limitare disservizi legati alla mancanza di specifiche figure professionali.

X