IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Un murale per Grancia di Morino: arriva la street art firmata Moby Dick

Un murale che ritrarrà la cascata della Riserva Naturale Zompo Lo Schioppo. Anche a Grancia di Morino arriva la street art.

A Grancia di Morino arriva l’arte del murale, per dare una nuova veste alla porta del paese.

Sarà un’opera artistica che rappresenterà la cascata della Riserva naturale Zompo lo Schioppo, principale attrattiva turistica del territorio, disegnata dalla mano esperta di Marco Tarascio, in arte Moby Dick.

L’idea nasce dalla volontà di un gruppo di cittadini del posto di regalare un omaggio alle bellezze ambientali del paese. Chi arriverà a Grancia, probabilmente desideroso di visitare la sua oasi del verde, si troverà di fronte, svoltando l’angolo di ingresso, la natura in forma d’arte.

Il primo giugno il murale sarà realizzato a Grancia, alla presenza di quanti vorranno assistere alla realizzazione artistica. Un evento già pubblicizzato dal gruppo promotore, attraverso una campagna di brevi video social in cui comuni cittadini vengono interpellati su cosa sia l’arte.

«Sarà un patrimonio di tutti, che rappresenterà la bellezza incontaminata di un territorio dove la natura la fa da padrona», spiega alla redazione del Capoluogo Maria Rosaria Pagliaroli. «Abbiamo scelto Moby Dick perché è colui che, probabilmente, rappresenta, tra tutti gli street artist dello scenario italiano, la “voce” degli animali e della salvaguardia dell’ambiente».

Tra i soggetti e i temi preferiti da Moby Dick, infatti, rientrano proprio gli animali, ma anche le piante. E gli stessi animali faranno parte del quadro che lo street artist realizzerà all’ingresso di Grancia, la cascata, simbolo della Riserva naturale e gli animali che nell’area protetta trovano dimora.

L’artista romano, laureato in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma, ha una ricca esperienza alle spalle, anche come scenografo di trasmissioni televisive, oltre che di eventi e manifestazioni di interesse nazionale ed internazionale. Artista a tutto tondo, è attento a tutti i tipi d’arte: dalla fotografia, al disegno , passando per pittura e scultura. Il suo cavallo di battaglia è la pittura figurativa moderna. Protagonista, ancora, nel 2010 di una mostra itinerante tra il Giappone e gli Usa, è stato anche organizzatore dell’evento “99 Arts” ed è entrato ufficialmente, nel 2012, nella prima Galleria Italiana di Pop Surrealismo, la Dorothy Circus Gallery.

Oltre allo street artist Moby Dick saranno presenti a Grancia, il prossimo primo giugno, una street band funky, che metterà in scena uno spettacolo itinerante, i “Mo’ better Band”, gli stand dello Street Food dell’aquilano Leo Speranza, con la sua Pizzonta e la break dance portata da Zero Gravity dell’Aquila. «Perché protagonista della giornata sarà la strada, una strada valorizzata, una volta in più, grazie al disegno, al cibo, alla danza e alla musica, tutte autentiche forme d’arte, ognuna con la propria forza espressiva».

Street Art e murales diventano cifra artistica caratteristica della Marsica

Non è il primo evento artistico che prende vita nella Marsica, già protagonista nel panorama della street art con il borgo di Aielli, lo scorso anno, in virtù del murale che ha trascritto la celebre Fontamara di Ignazio Silone, su una parete del borgo delle stelle. Più recentemente nella città di Pescina il volto dello scrittore al centro del paesaggio campestre marsicano, in un nuovo murale, anch’esso dallo sfondo letterario. «La street art si sta affermando come forma di comunicazione artistica che arriva a chiunque», ha concluso Maria Rosaria Pagliaroli.

X