IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Il cuore d’Abruzzo per il Venezuela: al via la raccolta farmaci

Il cuore d'Abruzzo per il Venezuela, ci sarà dal 13 al 25 aprile la raccolta farmaci solidale, per i centri in Venezuela in cui è attiva l'Opera Don Orione. Questa mattina la presentazione dell'iniziativa.

Il cuore d’Abruzzo per il Venezuela, è il nome che racconta l’iniziativa solidale della raccolta farmaci a favore dei centri dell’Opera Don Orione, presenti nel paese latino-americano.

L’iniziativa, presentata questa mattina a Villa Gioia, si svolgerà dal 13 al 25 aprile, nelle farmacie comunali dell’Aquila e in alcune farmacie di Castel di Sangro, Rivisondoli, Roccaraso e Sulmona.

Saranno raccolti medicinali e latte in polvere che, dall’Abruzzo, arriveranno nei centri di: Barquisimeto, grande città della carità orionina, con opere come quella dell’Honim e il Piccolo Cottolengo, che ospitano 100 ragazzi con disabilità, le scuole speciali, la parrocchia e il centro Caritas molto attivo, e Caraballeda, con il centro delle attività solidali, vale a dire la parrocchia “Nostra Signoria della Candelaria” – città con una massiccia presenza di abruzzesi.

La raccolta, promossa dal Comune dell’Aquila, dall’Azienda Farmaceutica Municipalizzata Spa dell’Aquila e da diverse associazioni, tra cui Roccaraso Futura, oggi rappresentata da Alessandro Amicone. I medicinali, dopo essere stati raccolti, saranno inviati in Venezuela attraverso il Servizio Esperti Volontari , la ONG che fa riferimento alla Famiglia religiosa di Don Orione.

Venezuela, Brasile e America Latina, una nuova missione nel 2018.

Solo un anno fa la nascita di una nuova missione nell’area Pacaraima, città brasiliana nella diocesi di Roraima, al confine con il Venezuela, la porta di accesso per il popolo venezuelano in fuga. Il progetto orionino, infatti, vede coinvolte, le province religiose dell’America Latina, sotto il coordinamento della provincia del Brasile Nord, che accoglie tutti quei profughi che, in numero crescente, fuggono dal Venezuela verso il Brasile, un popolo intero che ha bisogno di aiuto.

Presente all’incontro con la stampa Alessandra Santangelo, amministratore unico dell’Afm. «Un’inziativa che come Afm abbiamo promosso e sostenuto per aiutare chi è in difficoltà, attraverso l’attività già sviluppata negli anni dall’Opera Don Orione».

Un’opera dalla storia antica, forse poco conosciuta ai più, spiegata ai microfoni del Capoluogo da Gianluca Scarnicci, addetto stampa dell’Opera Don Orione. Tutta la popolazione, nel corso della conferenza stampa, è stata invitata a partecipare alla raccolta solidale. Nel video l’intervista ad Alessandra Santangelo, Gianluca Scarnicci e Alessandro Amicone.

X