IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Decennale Bagno: una pergamena per Gabriella, nata alle 3 e 40 del 6 aprile 2009

Nata il 6 aprile 2009, a Bagno una pergamena per Gabriella. Le celebrazioni del decennale del terremoto.

Cerimonia speciale per il decennale a Bagno: celebrazioni in ricordo delle vittime, mostra e pergamena per Gabriella, nata alle 3.40 del 6 aprile 2009.

Si è svolta sabato 6 aprile la manifestazione del decennale del terremoto organizzata dal Gruppo Alpini di Bagno, dall’Associazione Nazionale Carabinieri, dall’Associazione Nazionale Bersaglieri, in collaborazione con la Confraternita di Sant’Antonio di Bagno, nell’area della Chiesa di Santa Maria di Bagno. Il parroco, don Taddeo ha celebrato la Messa in onore delle vittime del terremoto, Mariya, Giannino, Agata e Remo. Dopo l’omelia è stata letta una poesia e Giuseppe Bucci, a nome degli organizzatori, ha rivolto un caloroso ringraziamento a tutti i gruppi di Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco che nei vari campi di accoglienza.

A seguire, le associazioni presenti hanno provveduto alla deposizione di una corona d’alloro al Cippo che ricorda le vittime del sisma, con brevi interventi del Presidente del Consiglio di Partecipazione di Bagno, Carmen Zonfa, e dei consiglieri comunali Leonardo Scimia e Laura Cucchiarella. La cerimonia è proseguita nel salone del Centro di Accoglienza, con l’inaugurazione della Mostra di disegni e foto realizzata dai bambini e dalle bambine della scuola dell’Infanzia, con un pannello dedicato alla battaglia in corso per la  difesa della stessa scuola, che rischia l’accorpamento.

Infine, il coordinatore dell’iniziativa, Tonino De Paolis, ha provveduto a consegnare le pergamene ai gruppi e associazioni,  a cominciare dalll’Università di Venezia, nella persona del prof. Giorgio Giannighian. A seguire, pergamene al già Corpo Forestale dello Stato Comando Regione Abruzzo L’Aquila e di Cittaducale, ai gruppi di Protezione Civile della Misericordia di Balsorano e di Borgo a Mozzano, ai cittadini di Bagno residenti a Roma che si sono prodigati nell’immediato post sisma, e infine a Gabriella, la giovane venuta alla luce alle 3,40 del 6 aprile 2009: “Sei venuta alla luce nel momento più buio e triste per la nostra terra, la Tua nascita ha rappresentato per tutti noi la speranza per un domani migliore, in cui la vita comunque vince sulla morte”. A ricevere la pergamena con Gabriella, mamma Milena e papà Enrico.

 

X