IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Il Concerto del Decennale in diretta su RAI5 e maxi schermo all’Auditorium del Parco

Il Concerto del Decennale nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio in diretta su RAI5 e maxi schermo all’Auditorium del Parco. Nicola Piovani dirige i 4 solisti Maria Rita Combattelli, Aloisa Aisemberg, Salvo Randazzo e Luciano Di Pasquale.

Domenica 7 aprile la prima esecuzione della “Sinfonia della Stagioni” l’opera che Nicola Piovani dedica alla città dell’Aquila.

Il Concerto del Decennale nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio in diretta su RAI5 e maxi schermo all’Auditorium del Parco.

Domenica 7 aprile, in occasione del decimo anniversario del sisma che distrusse il capoluogo abruzzese e i suoi borghi, la Basilica di Santa Maria di Collemaggio, monumento particolarmente importante per la città dell’Aquila, recentemente restituito alle sue funzioni, di fatto uno dei simboli del sisma del 2009 e della rinascita del 2019, ospita la prima esecuzione assoluta della “Sinfonia delle stagioni” di Nicola Piovani, uno dei più famosi compositori italiani riconosciuti a livello internazionale, premio Oscar per la celebre colonna sonora de “La vita è bella”.

L’opera è stata commissionata dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” proprio in occasione del decennale del sisma con l’obiettivo di onorare la tragica ricorrenza attraverso lo sguardo, l’arte e la musica di un grande artista italiano.

Realizzata in collaborazione con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese e con il Comune dell’Aquila, la “Sinfonia delle stagioni” per soli, coro di voci bianche, voce recitante e orchestra verrà eseguita con la direzione dello stesso Nicola Piovani dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese e prevede la partecipazione del Coro di Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (Ciro Visco maestro del coro); i quattro solisti scelti sono di altissimo livello e noti al grande pubblico anche televisivo: Maria Rita Combattelli soprano, Aloisa Aisemberg mezzosoprano, Salvo Randazzo tenore, Luciano Di Pasquale baritono.

Il testo dell’opera, anch’esso curato da Piovani, con pagine e versi di autori della letteratura mondiale, da Alceo a Ungaretti, da Hesse a Wilde, da Flaubert a Cardarelli, Hikmet ed altri, è affidato a Roberto Herlitzka, considerato uno dei più intensi attori
del teatro italiano contemporaneo, interprete e protagonista in innumerevoli spettacoli e ruoli cinematografici.

Grazie alla diretta televisiva sul canale RAI 5 tutti potranno assistere all’evento a partire dalle ore 17,45 – inizio del concerto alle ore 18 – con la regia di Barbara Napolitano, l’introduzione e la conduzione di Francesco Antonioni e Serena Scorzoni.

Inoltre essendo terminati i tagliandi per l’accesso alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, per dare la possibilità al pubblico richiedente di partecipare all’evento di domenica 7 aprile “Concerto per il Decennale 2009 – 2019” è stata allestita presso l’Auditorium  del Parco una proiezione su maxi schermo in collegamento audio-video RAI 5 in diretta dalla Basilica, a partire dalle ore 17,45  ad ingresso libero.

“La sinfonia è ovviamente in quattro movimenti… un’opera da eseguirsi nel decennale di un terremoto che ha lasciato lutti incancellabili, buio civile, su cui aleggia la speranza di ricostruzione, di rinascita, di un domani primaverile”. ha dichiarato Nicola Piovani

“Dieci anni… È giunto per tutta la comunità aquilana il tempo della rinascita e il 7 aprile 2019, grazie all’Amico Nicola Piovani, sarà la sua e nostra Sinfonia delle Stagioni ad accompagnare i primi passi del nuovo decennio anche per la Barattelli, più forte e sempre al fianco della crescita culturale e musicale delle future generazioni di questa città e del suo territorio” ha dichiarato Giorgio Battistelli, Presidente Società Aquilana dei Concerti

“I nostri due Enti musicali, già dopo qualche settimana il 6 aprile 2009, nella ‘città dolente’, diffondevano fra le rovine il linguaggio della musica che, tra i primi, giungeva direttamente nella profondità delle angosce, ma anche nelle speranze della comunità ferita. Oggi, i nostri stessi Enti propongono con l’opera del M° Piovani, l’affresco di una decennale difficile fase storica, ma anche la spinta per lo schiarirsi dei cieli” ha conluso Antonio Centi, Presidente dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese

X