IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Scuola in contesti di emergenza, a L’Aquila il Ministro dell’Istruzione Bussetti

A dieci anni dal sisma la Scuola abruzzese racconta gli sforzi fatti per la propria rinascita . Convegno con il Ministro Bussetti

L’Aquila – A dieci anni dal sisma la Scuola abruzzese racconta gli sforzi fatti per la propria rinascita ed i risultati di un modello didattico attuato in contesti di emergenza.

Sarà il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, a prendere parte ad un convegno in programma per domani 5 aprile all’Aquila, dalle ore 10,30 presso la sala ipogea del Consiglio Regionale, organizzato
dall’Ufficio scolastico regionale per l’Abruzzo, nell’ambito del progetto finanziato dal MIUR dal titolo “Per un didattica della resilienza. Formare i docenti per operare in contesti di emergenza”.

La scuola ebbe, infatti, un ruolo chiave nell’immediato post sisma, assumendo una funzione aggregante per il tessuto sociale. Mobilitò le proprie risorse professionali in tutta la regione, in modo da favorire una pronta riorganizzazione del servizio scolastico e da permettere alle alunne e agli alunni di terminare l’anno scolastico e tornare sui banchi regolarmente nell’anno scolastico successivo.

Il convegno sarà dedicato al ricordo della scuola aquilana, ma sarà anche occasione per avviare una riflessione sul tema della resilienza e della possibilità di formare i docenti ad operare in contesti di emergenza .

Interverranno, fra gli altri, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, il presidente della Regione, Marco Marsilio e il direttore generale dell’USR Abruzzo, Antonella Tozza e tanti testimoni e protagonisti di quei giorni drammatici.

Il convegno sarà preceduto, alle ore 9 in località Acquasanta dalla presentazione della “Pietra del Ricordo” progettata dal Liceo artistico “F.Muzi” di L’Aquila in ricordo degli studenti, dei docenti e del personale scolastico vittime del terremoto.
La giornata non sarà solo una commemorazione, ma un “percorso per la memoria” collettiva rivolto alle future generazioni ed un impulso per la rinascita della città, che vede ancora protagoniste le Istituzioni educative; un’occasione per raccontare gli forzi fatti dalla scuola, anche attraverso la presenza dei protagonisti del 2009.

X