IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

L’Aquila, Mensa Univaq di Economia: per il rappresentante degli studenti è un “successo di tutti”

Mensa di Economia, ecco la nota del rappresentante Caldarelli

L’Aquila – Aperta la mensa di economia, per il rappresentante degli studenti è “un successo di tutti gli studenti”

Aperta la nuova mensa degli studenti ad Economia, la nota del Rappresentante dell’Univaq  Ludovico Caldarelli (eletto nella lista Target):

«Da ieri – scrive in una nota il rappresentante degli studenti Ludovico Caldarelli – è entrata in funzione la nuova Mensa sita in economia adibita per concedere il servizio di ristoro, in particolare per gli studenti della facoltà nella quale è situata oltre che per quelli del Dipartimento di Scienze Umane e Conservatorio. Presenti al primo pranzo nella mensa I rappresentanti eletti in quota “Target Univaq” (Azione Universitaria ed Eolo) Ludovico Caldarelli e Matteo Colagrande di Economia e Margherita Fossini e Guerrino Federici di Scienze Umane, era presente anche il rappresentante del Conservatorio Carlo-Ferdinando de Nardis. Personalmente non mi sento di dare meriti a nessun gruppo studentesco per l’apertura della mensa, tutti abbiamo combattuto ma il nostro lavoro è sicuramente stato “marginale” non avendo il potere di decidere direttamente delle scelte che sono state riversate sulla struttura. Mensa che apre, comunque sia, tra le polemiche dovute sopratutto ai considerevoli ritardi e al problema delle aule studio che stanno ancora subendo lavori prima di poter aprire, per avere così l’intera struttura ADSU finalmente utilizzabile. Uno degli ultimi atti di noi Rappresentanti di Economia per sollecitare “i piani alti” è stato quello di recarci tutti insieme, sotto un unico stemma, (quello dell’univaq) al palazzo del rettorato mentre era in corso il Consiglio Di Amministrazione. Lì siamo stati ricevuti dal direttore Generale il quale ci ha assicurato che nel giro di pochi giorni sarebbe entrata in funzione la mensa e che a distanza massima di 45 giorni anche le aule sarebbero state consegnate. Promessa quella della mensa che è stata mantenuta, tuttavia stiamo ancora facendo il conto alla rovescia per la consegna del resto dello stabile».

X