IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Elezioni Regionali, anche Lucia Ottavi di Forza Italia ha depositato il ricorso al Tar

Anche Lucia Ottavi deposita il ricorso al Tar: in bilico il seggio aquilano di Roberto Santangelo

L’Aquila – Anche la candidata di Forza Italia, Lucia Ottavi, ha depositato il ricorso al Tar per le Elezioni Regionali del 2019

Come anticipato nei giorni precedenti, anche Lucia Ottavi, candidata donna più votata di Forza Italia di tutta la Regione, ieri mattina ha provveduto a depositare, con modalità telematica, tramite il suo Avv. Quirino D’Orazio, il ricorso al Tar per l’annullamento del verbale delle operazioni dell’Ufficio Centarle Regionale, istituito presso la Corte d’Appello di L’Aquila e sottoscritto, in data 23 febbraio 2019, relativo alle elezioni regionali del Presidente della Giunta e del Consiglio della Regione Abruzzo del 10 febbraio scorso, con il quale sarebbero stati attribuiti alcuni seggi, che in realtà, a suo parere, si sarebbero dovuti assegnare ad altri candidati.

Ricorso al Tar, parla l’Avvocato D’Orazio

«A causa di un errore formale –  afferma l’Avv. Quirino D’Orazio –   riportato sul verbale a pag. 24 del modello 283 AR, i Commissari sono stati indotti nell’errore di calcolare le cifre elettorali residuali percentuali, necessarie alla assegnazione dei seggi residuali ai vari partiti, secondo una formula matematica diversa da quella imposta dalla legge regionale n. 9 del 2013. Con la mancata osservanza del dettato normativo, è stata disattesa una volontà chiara del legislatore, ovvero quella di procedere, prima dell’assegnazione dei seggi, a ponderare e ristabilire pari opportunità tra candidati all’interno di province aventi ognuna un numero di votanti diverso,, atteso che le quattro province abruzzesi, in base all’indice Istat 2018, hanno registrato i seguenti rispettivi numeri di abitanti: Provincia di L’Aquila 300.404, Chieti 387.120, Teramo 308.284, Pescara 319.388 (fonte http://dati.istat.it/Index.aspx?QueryId=18545), favorendo, di fatto, alcuni candidati delle province più popolose ai danni di quelli candidati nelle province meno popolose (provincia di Chieti 86.716 abitanti in più rispetto a quelli della provincia di L’Aquila);
A causa della detta arbitraria ed illegittima metodologia di calcolo, sono stati proclamati eletti a Consigliere Regionale, il candidato della lista circoscrizionale di “Forza Italia” della provincia di Chieti, sig. Mauro Febbo, anziché il candidato della lista di “Forza Italia” della circoscrizione di L’Aquila sig. Emilio Iampieri, facendo risultare di conseguenza, Lucia Ottavi candidata nella medesima lista circoscrizionale, non più prima dei non eletti, bensì seconda dei non eletti.  Con l’eventuale reinserimento di Emilio Iampieri, nella stessa circoscrizione provinciale aquilana, con cifra elettorale residuale percentuale più alta, rispetto a quella di Azione Politica, si andrebbe a completare la capienza dei sette seggi spettanti alla provincia aquilana, con al consequenziale attribuzione dell’unico seggio spettante ad “Azione Politica”, alla circoscrizione di Chieti, eleggendo, pertanto, Gianni Bellisario, candidato della medesima..
Se si tiene in considerazione che al proclamato eletto Mauro Febbo, è stato conferito il ruolo di assessore, venendo eletto consigliere regionale, mediante l’istituto della surroga, in sua sostituzione, il Sig. Daniele D’Amario, primo dei non eletti della lista circoscrizionale di “Forza Italia” della provincia di Chieti, Lucia Ottavi, qualora dovesse essere accolto il ricorso, risultando prima delle non elette, all’interno della medesima lista circoscrizionale di “Forza Italia” della circoscrizione della provincia di L’Aquila, potrebbe divenutare a sua volta, mediante l’istituto della surroga, anch’essa consigliere regionale».

X