IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Dimissioni Biondi, per Benvenuto Presente bisogna fare quadrato intorno al Sindaco

Tengono banco le dimissioni del sindaco Biondi. Parla il consigliere comunale dell'Aquila Daniele D'Angelo.

Per il Capogruppo di Benvenuto Presente, D’Angelo, non è importante chi farà il Vicesindaco e chi andrà in Giunta: “Ora dobbiamo fare quadrato intorno a Biondi”

«La scelta del Sindaco Biondi è stata prova del suo grande amore verso la città e di un altissimo senso civico». Parole del consigliere comunale Daniele D’Angelo, il giorno dopo le dimissioni del sindaco Pierluigi Biondi.

«Spero che questa scelta possa servire per scuotere la coscienza del Governo per fare in modo di non abbandonare L’Aquila in questo momento così delicato. Allo stesso momento faccio appello a tutte le forze politiche, ricordando loro che se questa coalizione sta amministrando la città è perché meno di due anni fa gli Aquilani hanno creduto in noi e hanno visto in Pierluigi Biondi e nelle forze che lo hanno sostenuto (e che lo devono sostenere anche oggi) un’armata di liberazione da un sistema ormai arcaico e incancrenito».

«Spero che i partiti e le civiche di coalizione facciano quadrato intorno al Sindaco e mettano da parte rancori e discordia, tornando a dare man forte a Pierluigi Biondi per restituire dignità all’Assise comunale e alla città».

«Non è il momento di pensare a chi è stata affidata la carica di vice Sindaco e a chi sarà componente di Giunta. Il mio sogno è rendere di nuovo grande L’Aquila e per fare questo dobbiamo essere uniti e lottare al fianco del Sindaco, attuando anche proteste dure contro il Governo se non risolve la questione dei fondi da destinare al bilancio comunale per le maggiori spese e minori entrate».

«Abbiamo avuto un risultato straordinario alle elezioni regionali e abbiamo in Regione aquilani validi e preparati nei posti chiave: possiamo fare molto. Chiedo perciò ai partiti di maggioranza unione, lavoro, compattezza e soprattutto vicinanza e fiducia al nostro Sindaco. È ora di credere in un sogno, quello di una città davvero grande. Restando uniti il sogno diventerà realtà», conclude il consigliere D’Angelo.

X