IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Lettere e raccomandate ogni due settimane, proteste a Campo di Giove

Lettere e raccomandate consegnate ai destinatari ogni 10 - 15 giorni a Campo di Giove, con disagi, anche pesanti, per la popolazione. Richieste di indennizzo in vista

Lettere e raccomandate consegnate ai destinatari ogni 10 – 15 giorni a Campo di Giove, con inevitabili disagi, anche pesanti, per la popolazione.

Le proteste sono state raccolte dal presidente di Federconsumatori Antonio Terenzi che sottolinea che “dal mese di gennaio, la corrispondenza, le lettere raccomandate e gli altri servizi di Poste Italiane vengono recapitati e consegnati agli utenti del Comune di Campo di Giove ogni 10-15 giorni”.

Il ritardo determina

“inevitabili ripercussioni negative dovute a ritardi e omissioni che in alcuni casi potrebbero determinare situazioni molto gravi come pagamento di interessi sulle fatture scadute applicati dai fornitori di servizi come luce, acqua e gas.

“Inoltre non è secondario che il mancato pagamento delle fatture per mancato ricevimento delle stesse potrebbe in alcuni casi determinare il distacco degli stessi da parte delle società fornitrici.
Ancora più grave potrebbe rivelarsi il mancato recapito di eventuali convocazioni con scadenze fissate presso uffici giudiziari o fiscali che comporterebbero pene non solo pecuniarie”

La situazione è causata, secondo gli uffici P.T. di Sulmona interpellati dai residenti nel Comune di Campo di Giove, dalla concessione di una aspettativa temporanea all’addetto alla distribuzione dei servizi postali e la mancanza del sostituto.

Federconsumatori, oltre a denunciare il pesante disservizio, annuncia eventuali richieste di indennizzi da parte degli utenti del Comune di Campo di Giove.

X