IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Summit Confcommercio – Comune su Centi Colella, delibera da rimodulare

Nessun nuovo centro commerciale a Centi Colella ma la delibera dovrà essere ripresentata. Presentate altre iniziative per favorire i commercianti soprattutto del centro. I dettagli

Area commerciale a Centi Colella: ne hanno parlato stamattina in un summit l’assessore all’Urbanistica Luigi D’Eramo, quello al Commercio Alessandro Piccinini e le Associazioni di Categoria.

Queste ultime avevano avanzato apposite richieste in seguito alla notizia dell’approvazione, nei giorni scorsi, della Delibera Comunale relativa alla realizzazione di un nuovo parco commerciale in zona Centi Colella.

Nel corso della riunione è stato confermato che la nuova struttura commerciale che dovrebbe sorgere non
consiste in un parco commerciale, ma in una media struttura di vendita.

A questo proposito, però, Confcommercio ha precisato, incontrando l’assenso degli Assessori presenti, che sarà necessario riproporre la Delibera in termini corretti, considerata la reale natura dell’oggetto dell’atto deliberativo.

I rappresentanti di Confcommercio hanno ribadito la necessità, da parte dell’Amministrazione Comunale, di investire in primis nella ripopolazione commerciale del centro storico piuttosto che nel rilascio di autorizzazioni all’apertura di nuove attività commerciali di medie dimensioni in periferia, l’urgenza di ricondurre in centro l’indotto necessario (uffici pubblici, uffici direzionali, istituti bancari, ecc..) fondamentali per la
sopravvivenza del commercio in loco, e, non ultima, l’esigenza primaria di stabilire l’esenzione dai tributi comunali (Tari, Cosap, Imposta sulla Pubblicità, ecc.), per un determinato congruo periodo, a favore degli imprenditori che hanno avuto ed avranno la forza di investire in centro.

Tali agevolazioni di carattere tributario potrebbero, a detta dell’Assessore D’Eramo, essere inserite nelle previsioni del prossimo bilancio comunale, allo scopo di dare respiro al conto economico delle piccole e medie imprese già operanti o che nell’immediato futuro decideranno di rilocalizzarsi nel centro storico.

“L’incontro è stato positivo e già abbiamo programmato con gli Assessori una serie di sedute di concertazione” hanno commentato a margine dell’incontro Alberto Capretti e Angelo Liberati di Confcommercio “sia in merito alla rimodulazione della Delibera che sarà riproposta negli esatti termini dal prossimo Assessore alle Politiche Urbanistiche che a breve sostituirà D’Eramo, sia in relazione alle richieste di apertura di nuove medie strutture di vendita, sia riguardo alle agevolazioni sui tributi comunali per le attività commerciali del centro, sia per tutti gli interventi che noi continueremo a proporre con forza e senza soluzioni di continuità alla Municipalità, necessari per la sopravvivenza e la crescita del nostro commercio cittadino”.

Presenti all’incontro odierno anche i rappresentanti di Confesercenti L’Aquila Mario Antonelli, Carlo Rossi e Gennaro Marrone.

X