IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

100 giorni alla maturità, il D’Aosta chiuso e il Colecchi entra alle 10

Il Cotugno lunedì 11 marzo farà lezione regolarmente. Invece a Colle Sapone l'IIS D'Aosta sarà chiuso. Il Colecchi (geometri) entra alle 10. Il messaggio della preside Ottaviano: grazie per come siete!

100 giorni alla maturità: IIS D’Aosta chiuso e il Colecchi entra alle 10.

Il Cotugno lunedì 11 marzo farà lezione regolarmente. Invece a Colle Sapone l’IIS D’Aosta sarà chiuso. Il Colecchi (geometri) entra alle 10.

Si legge sulla pagina ufficiale del Convitto Nazionale “D. Cotugno” con Licei annessi:

“In via precauzionale, per ragioni di sicurezza e per garantire il benessere a tutte le studentesse e gli studenti che frequentano le classi del Liceo Musicale, del Liceo delle Scienze Umane e del Liceo ad opzione Economico Sociale – come comunicato in Consiglio di Istituto – lunedì 11 marzo 2019 le lezioni avranno inizio alle ore 10:10 (limitatamente alle classi allocate in località Colle Sapone).

Tutte le attività didattiche previste in orario antimeridiano e pomeridiano saranno regolarmente svolte.

Si invitano tutte le famiglie delle studentesse e degli studenti minorenni ad accompagnare le proprie figlie e i propri figli a scuola per l’inizio delle attività didattiche alla terza ora, onde evitare eventuali disagi dovuti ai festeggiamenti delle classi quinte in occasione dei 100 giorni dall’inizio degli Esami di Stato.

La comunità educante del Convitto “Cotugno” con i Licei annessi, il Consiglio di Istituto e la Dirigente scolastica auspicano che i festeggiamenti dell’11 marzo siano un momento condiviso di gioia, segnato dal rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente circostante”

100 giorni al Cotugno, il messaggio della preside Ottaviano

Lunedì 11 marzo, 100 giorni!

A tutte e tutti Voi, ragazze e ragazzi che frequentate l’ultimo anno dei Licei, l’abbraccio pieno di affetto e di stima della vostra preside: mi avete insegnato a comprendere meglio questo XXI secolo pieno di contraddizioni e paure, mi avete trasmesso affetto e coraggio, mi avete dimostrato che un altro modo di essere al mondo è possibile. Mi colpiscono sempre la Vostra tenacia, la capacità di trasformare i disagi in opportunità, la comprensione (spesso faticosa) dei linguaggi di noi adulti del secolo scorso che, a volte, non riusciamo a comunicare efficacemente con Voi ed altre ascoltiamo poco. Mi avete sorpreso con le vostre competenze trasversali, la curiosità per le novità, la critica agli stereotipi, l’immaginazione, la creatività, la Vostra energia piena di calore, colori e senso di appartenenza.
Pochi giorni ancora. Poi la prima grande prova. Poi un nuovo inizio!

Grazie per averci accordato la Vostra fiducia!
Grazie per come siete!
E che l’11 marzo sia davvero un giorno pieno di sorrisi.

X