IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Studenti universitari a piedi, a Carnevale ogni scherzo vale

Sospensione delle corse scolastiche nei giorni del 4 e 5 marzo. L'Udu protesta sottolineando come gli studenti universitari siano stati condizionati dalla variazione delle corse.

«Gli studenti dell’Università degli Studi dell’Aquila per il 4 e 5 marzo NON sono STUDENTI.»

 
Così si legge nel comunicato stampa a firma dell’Udu L’Aquila in merito alla sospensione delle corse scolastiche per i due giorni in questione.

La reazione degli studenti è stata causata dalla comunicazione ufficiale della variazione alle corse nei giorni del 4 e del 5 marzo.

Si comunica che per i giorni 4 e 5 marzo 2019 sarà in vigore il servizio non scolastico universitario.
Pertanto non saranno effettuate tutte quelle corse definite scolastiche nelle note riportate sugli orari; la linea 3 non raggiungerà Monteluco e manterrà la frequenza di 40’; la linea 14s sara’ effettuata regolarmente dal lunedì al venerdì; la linea 1-1r continuera’ a raggiungere monteluco e manterra’ la frequenza di 40’ dal lunedì al venerdì”.
«Il calendario scolastico regionale differente da quello universitario ha condizionato per l’ennesima volta la mobilità della popolazione dell’Ateneo aquilano.» prosegue l’Udu.

«Gli studenti non hanno dunque modo di raggiungere i poli universitari, se non in autobus sovraffolati, a causa della ridotta frequenza delle corse.»

«In un contesto in cui Comune e Università dichiarano di voler assegnare case equivalenti a studenti meritevoli, favorendo il loro diritto all’istruzione, il servizio pubblico non viene garantito, proprio nei giorni di ripresa delle attività didattiche, ostacolando così il diritto allo studio della totalità.» e conclude:

«Chiediamo all’Amministrazione e all’Azienda di Mobilità Aquilana che ci sia maggiore impegno per chi decide di studiare e vivere a L’Aquila, che si prendano in considerazione i tempi e gli orari degli studenti universitari.»

X