IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Sport

Svanisce il sogno della promozione per il Paganica Rugby, ma il campionato continua foto

Il Paganica esce sconfitto dal campo del Frascati e abbandona definitivamente le ambizioni di promozione, la partita finisce 33 a 10 per la squadra di casa

 

Il Paganica Rugby esce sconfitto dal campo del Frascati e abbandona definitivamente le ambizioni di promozione

Sconfitto il Paganica Rugby in casa del Frascati, svaniscono i sogni di promozione per la squadra aquilana.

La partita inizia con un minuto di silenzio in memoria dell’amico ed ex giocatore rossonero Roberto Rossi, venuto a mancare improvvisamente lo scorso giovedì.

I ragazzi del Paganica approcciano la partita con poca concentrazione e alcuni errori banali consentono al Frascati già al quindicesimo di portarsi avanti di tre mete non trasformate. A questo punto i rossoneri reagiscono con una meta. Si vede però che non è il solito Paganica e, anche se produce un buon volume di gioco, non finalizza per errori banali. Cinico il Frascati che al 35° minuto realizza un’altra meta. Il primo tempo si chiude quindi sul 20 a 5.

Nella ripresa, i locali continuano a essere superiori nelle fasi di conquista, però i ragazzi rossoneri sembrano più presenti nelle situazioni difensive. Il Frascati realizza un calcio piazzato e subito dopo il Paganica Rugby prova a riaprire la partita con una meta di pregevole fattura. I rossoneri ci provano in tutti i modi ma continuano a fare errori, vanificando gli sforzi per la rimonta. Un altro calcio piazzato e una meta in recupero con il Paganica Rugby temporaneamente in 14 permettono al Frascati di chiudere la partita sul 33 a 10.

Il coach Rotellini commenta così a fine gara: «Avevo chiesto ai miei ragazzi di giocare partita per partita senza pensare ad altri obiettivi. Abbiamo lavorato in settimana per cercare di preparare al meglio questo incontro. Mi sono reso conto che il nostro problema è soprattutto mentale. Dobbiamo ancora imparare a convivere e superare tutte le difficoltà che incontriamo sul nostro cammino. Continueremo a lavorare per onorare al meglio questo campionato».

X