IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Mobilità e Parcheggi, il Comune si riprende il Terminal

Approvata la delibera per la rescissione del contratto con la società Mobilità e Parcheggi, il terminal di Collemaggio passerà temporanemente all'AMA.

La Giunta approva la risoluzione del contratto con la società Mobilità e Parcheggi che gestisce il terminal di Collemaggio.

La giunta del Comune dell’Aquila ha approvato la delibera con cui si autorizza il settore Avvocatura dell’ente ad attivarsi per procedere alla risoluzione del contratto con la società Mobilità e ParcheggI -M&P– che gestisce il megaparcheggio e l’annesso terminal bus di Collemaggio “Lorenzo Natali”.

“Dopo mesi di incontri, riunioni e proposte a cui non è stato dato riscontro da parte dell’azienda è arrivato il momento di procedere con un atto propedeutico alla restituzione alla collettività aquilana di una struttura decisiva per la definizione degli assetti legati alla mobilità e alla rivitalizzazione del centro storico” dichiara l’assessore alla Mobilità, Carla Mannetti. A fine 2017 è stato costituito il gruppo di lavoro incaricato dall’amministrazione di effettuare la ricognizione sulla concessione tra Comune e società, il rispetto delle norme contenute nel contratto di affidamento, verificare i lavori effettuati nel terminal e lo stato di manutenzione dello stesso. “All’esito delle verifiche – spiega l’assessore – è emerso un debito della M&P nei confronti del Comune dell’Aquila di circa un milione e mezzo di euro per tasse e tributi non versati e mancati introiti per le soste all’interno del megaparcheggio. È stato più volte detto, e lo ribadisco, che non è intenzione di questa maggioranza ripristinare i parcheggi a pagamento in centro storico. Comprendendo le esigenze dell’azienda, però, sono state formulate diverse proposte di istituzione delle strisce blu in alcune zone delle città ricevendo in cambio solo dinieghi e un incomprensibile atteggiamento di chiusura. A fronte di questa condotta, non più accettabile, e per intervenire nel più breve tempo possibile per ripristinare il collegamento dell’autostazione con Piazza Duomo non restava altra strada che risolvere il contratto di affidamento del terminal, che sarà gestito temporaneamente dall’Ama“.

X