IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Gli abruzzesi e gli Oscar, previsioni e curiosità

Verso gli Oscar, anche gli abruzzesi sono stati protagonisti. Nel contributo di Benny Manocchia previsioni e curiosità sulla magica notte degli Oscar

Ci si avvicina a grandi passi alla cerimonia di consegna degli Oscar che avverrà nella notte fra domenica prossima e lunedì.

Nel contributo di Benny Manocchia, giornalista abruzzese negli Stati Uniti, previsioni e curiosità sulla magica notte degli Oscar

Oscar20193

di Benny Manocchia

C’era una volta Oscar.

Nel 1929, gli attori che a quell’epoca vivevano a Hollywood pensarono di premiare i migliori dell’anno assegnando una statuetta (che era di piombo, subito dopo placcata in oro). Un giorno l’attrice Bette Davis vide per la prima volta la statuetta ed esclamò:”Bruttarello, mi ricorda mio zio Oscar!”. E cosi’ nacque lui, l’emblema che dice:quest’anno sei il più bravo.

Votano in 7 mila. Attori e attrici votano per attori e attrici. Registi votano per registi e così via.

Per anni la cerimonia degli Oscar e’ stato uno dei più seguiti eventi televisivi.

Da Dean Martin a Mario Lanza, da Luisa Ciccone (Madonna) al compositore Henry Mancini di “Moon River” il più grande successo di tutti i tempi, ad Alan Alda del famoso tv show MASH, tutti abruzzesi puro sangue, hanno presentato e animato molti Oscar.

Lentamente, però , la politica ha preso Oscar per la gola,tanto che per, la sera del 24 febbraio, non sono riusciti a trovare una persona che voglia fare il presentatore dello show. Parleremo in altra sede del problema politico che sta distruggendo Hollwyood.

Oggi vogliamo, invece, tentare di scegliere i probabili “vincitori” (anche se la parola non si addice a un programma dove ci sono soltanto bravi e insignificanti): cercheremo i scegliere i più bravi delle più importanti categorie: attore,  attrice, regista.

Diciamo subito che l’Italia (i suoi film, i suoi attori) non appare in nessuna parte del programma. Insomma non abbiamo nulla da offrire alla cinematografia statunitense.
Eppure con Sofia Loren, Mastroianni, Fellini e compagnia bella, ci eravamo messi in vista per un po’ di tempo.

Per i film esteri sono in gara Libano, Polonia, Germania, Messico, Giappone. E buonanotte.

Le nostre previsioni per i migliori film dell’anno 2018 sono: Roma (che non ha nulla a che vedere con la nostra capitale), Black panther, Bohemian Rhapsody.

Migliori attori: Bradley Cooper, Rami Malek. Gli attori esteri sempre piu’ numerosi ed accaniti nella mecca del cinema.

Attrici: Lady Gaga, (la siciliana Angelina Germanotta, bravissima cantante,un po’ meno come attrice), Yalitza Apalicio, Olivia Colman, Glenn Close.

Intanto in questo momento i produttori dei film stanno facendo promesse agli attori: vota per il mio film e ti
assicuro che lavorerai con noi nel futuro… È una pratica hollywoodiana!

Per i registi puntiamo su: Alfonso Cuaron e Spike Lee.

Non potrete seguire la serata Oscar alla tv .E non posso dirvi se e’ stata la RAI a non acquistare i diritti oppure se i soloni di Hollywood hanno deciso di dire no all’Italia.

X