L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Musica, folklore e cibo, Sapore d’Abruzzo a Sanremo

Dalla musica agli abiti tradizionali, il gusto della 69esima edizione del Festival di Sanremo è stato condito da un diffuso "sapore" d'Abruzzo. In gara il tenore rosetano del trio Il Volo, Gianluca Ginoble , il giovane vastese Fabio Clemente, in arte 'Mr. Ketra', e il direttore artistico del TSA, Simone Cristicchi, ma anche tanti professionisti dietro le quinte di Casa Sanremo.

Il gusto della 69esima edizione del Festival di Sanremo è condito da un diffuso “sapore” d’Abruzzo.

 

Il suono d’Abruzzo

 

La 69^ edizione del Festival, vinta dal rapper italo-egiziano Alessandro Mahmood, è stata condita dal sapore musicale abruzzese che ha visto in gara il tenore rosetano del trio Il Volo, Gianluca Ginoble , il giovane vastese Fabio Clemente, in arte ‘Mr. Ketra‘,  e l’acclamatissimo direttore artistico del Teatro Stabile d’Abruzzo Simone Cristicchi.

Ginoble, il “bello” de Il Volo, ha fatto molta strada da quando, nel 2009, i genitori decisero di iscriverlo al talent Ti lascio una canzone, condotto da Antonella Clerici.

Quest’anno al Festival, con i colleghi Ignazio Boschetto e Piero Barone, il tenore di Roseto degli Abruzzi era tra i favoriti con il brano “La musica che resta”.

Sempre della provincia di Teramo è il maestro Enrico Melozzi, musicista e compositore che dirige l’orchestra per Achille Lauro.

La poesia di Simone Cristicchi

cristicchi sarnemo

Se Claudio Bisio ha dovuto trattenere i tre tenori de Il Volo per trattenere i tre cantanti per permettergli di prendere tutto l’applauso della platea, Simone Cristicchi fin dalla prima serata ha incassato favori di critica e pubblico con la sua commovente “Abbi cura di me”: un brano che “parla di felicità, di bellezza, di dolore, di sofferenza, di perdono. E soprattutto di questa grande forza che abbiamo, la scintilla divina che c’è dentro ognuno di noi, che è l’amore”, come dice lo stesso autore.

Alla fine dell’esibizione, il pubblico dell’Ariston si è alzato in piedi e Cristicchi ha risposto commuovendosi.

 

Ketra, da Vasto a Sanremo

ketra

Il vastese Ketra, noto grazie alle diverse collaborazioni in diverse hit con Takagi (membro dei Gemelli DiVersi) dopo la hit estiva “Non ti dico no” con la partecipazione di Loredana Bertè.

Amante delle sonorità reggae, approda a Sanremo con i Boomdabash, portando il brano dal titolo “Per un milione”.

Ketra ha all’attivo pezzi pop famosissimi come Roma-BangkokAmore e CapoeiraL’esercito del selfieOroscopo dei Calcutta e molti altri ancora.

L’Abruzzo a Casa Sanremo

Dietro le quinte di Casa Sanremo ci sono poi gli hair stylist Andrea Ghilarducci, aquilano, e il lancianese Silvio Luciani e lo chef Adriano D’Ovidio, di Castel Frentano.

Il Premio Pigro – Ivan Graziani 2019

Inoltre a Casa Sanremo, presso l’Ivan Graziani Theatre poco prima dell’inizio della 69^edizione del Festival della Canzone italiana, si è concluso il “Premio Pigro – Ivan Graziani 2019”.

 

giuseppe ippoliti

Tra i 4 finalisti abruzzesi il doppiatore, attore e cantante avezzanese Giuseppe Ippoliti che ha stregato tutti per il suo talento versatile.

 

 

Il successo degli abiti storici abruzzesi

I componenti dell’Associazione Le Vie dell’Arte di Pineto (Teramo) hanno conquistato il Festival con l’icona della Presentosa: come veri ambasciatori della regione Abruzzo, hanno attraversato le vie principali della cittadina ligure indossando maschere e costumi unici, realizzati a mano nelle forme del noto gioiello abruzzese della Presentosa e delle ceramiche di Castelli.

le vie dell'arte a pineto

«Ancora una volta, dopo il successo a Venezia, quanti animano l’Associazione Le vie dell’Arte – commenta il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – sono stati in grado di distinguersi e di contribuire alla promozione culturale del nostro territorio, per questo come amministrazione comunale abbiamo deciso di patrocinare l’iniziativa, come anche la Regione Abruzzo.»

X