IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Safer Internet Day, attenzione a cyberbullismo e ricatti sessuali

Si celebra oggi il Safer Internet Day per contrastare il cyberbullismo e mettere in guardia i ragazzi dai pericoli della rete. In aumento i ricatti sessuali

Si celebra oggi il Safer Internet Day, giornata internazionale di sensibilizzazione per i rischi dell’internet istituita nel 2004  dall’Unione europea.

In Italia, le iniziative di sensibilizzazione sono condotte da Polizia postale e delle comunicazioni insieme al Ministero dell’Istruzione e dell’università e all’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, con lo slogan “Insieme per un internet migliore”.

Si chiama sextortion ed è il termine con il quale si indicano i ricatti sessuali: sono quelli che, in proporzione, sono aumentati di più in Abruzzo, con un aumento dal 2017 al 2018 di dieci casi, da 33 a 43.

È solo uno dei dati al centro delle iniziative odierne, rivolte ad adolescenti e non solo, per metterli in guardia dai pericoli del web, che si celano dietro allo schermo dei telefonini e dei pc.

Qualche giorno fa vi avevamo parlato dei pericoli per i più piccoli che provengono proprio dalle chat dei videogiochi: sempre più numerosi i tentativi di adescamento da parte di malintenzionati che si fingono coetanei o cercano di estorcere foto e video.

Diversi i reati consumati in questi ultimi due anni sul web nella nostra regione.

Nel 2017 in Abruzzo sono stati 12 i casi di stalking, 14 nel 2018; 78 le denunce per diffamazione online salite poi a 104; 97 i reati inerenti le ingiurie, minacce e molestie aumentati l’anno successivo a 123. In calo il furto d’identità online, da 76 a 60, come anche è in calo il reato di diffusione di materiale pedopornografico passato da 59 a 40 casi.

L’obiettivo delle attività di prevenzione/informazione – si legge nella nota che accompagna l’Internet Safer Day – è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri, stimolando i ragazzi a costruire allo stesso tempo relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtual”.

Prevenzione e formazione sono gli strumenti più efficaci nei confronti dei giovani affinché imparino a navigare con consapevolezza in internet. Per questo motivo la Polizia Postale partecipa con grande interesse ai numerosi incontri che le scuole organizzano rivolgendosi a studenti, docenti e genitori; la formazione consente di aiutare i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del web. La Specialità è presente anche sulla Rete – conclude Elisabetta Narciso, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Abruzzo- con consigli utili da reperire sul sito poliziadistato.it , su quello del commissariatodips.it, sul profilo facebook Una Vita da Social”.

Le iniziative organizzate per oggi coinvolgeranno centinaia di ragazzi in diversi istituti d’Abruzzo: nella provincia dell’Aquila, presso l’Istituto Omnicomprensivo “A. Argoli” di Tagliacozzo, presso il Liceo Scientifico Statale “M.Vitruvio Pollione” di Avezzano e presso il Polo Scientifico Tecnologico “E. Fermi” di Pratola Peligna.

X