IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Comune dell’Aquila, bando per esercizi pubblici a misura di famiglie e bambini

Cinquecento euro dal Comune dell'Aquila per locali e strutture pubbliche che adeguano i propri spazi ai più piccoli, fasciatoi e aree giochi per andare incontro alle famiglie

Bando per locali ed esercizi pubblici a misura di famiglie e bambini contributo per acquisto fasciatoi e attrezzature per i più piccoli

Locali ed esercizi pubblici a misura di famiglie e bambini. È l’obiettivo della delibera approvata dalla giunta comunale con cui viene disposta l’emanazione di un bando pubblico, denominato “Spazio bimbi”, che prevede l’erogazione di un contributo a quelle attività che acquisteranno fasciatoi e/o attrezzature per bambini al fine di allestire spazi dedicati ai più piccoli. All’avviso, da complessivi 25 mila euro, potranno rispondere gli esercenti con sede o unità operative presenti nel territorio comunale e in regola con il pagamento dei tributi. Il contributo concedibile ammonta a un massimo di 500 euro, che dovrà necessariamente essere comprovato da apposita documentazione fiscale, di cui 100 saranno destinati all’acquisto di fasciatoi e 400 per attrezzature ludiche o arredamento (giocattoli, tappeti e simili) per allestire uno spazio all’interno dei locali aperti al pubblico.

«Questa Amministrazione dedica specifica attenzione alle famiglie e all’infanzia, quale forma di prima tutela fondamentale per la valorizzazione sociale della maternità e della paternità, assicurando sostegno alla corresponsabilità dei genitori nell’impegno di cura ed educazione dei figli – dichiara l’assessore alle Pari opportunità, Monica Petrella -Si tratta di un piccolo, ma concreto, passo nella realizzazione di una rete di servizi con cui si attenzione per la cura e la salute dei nostri figli e va incontro alle necessità dei genitori che desiderano partecipare pienamente e quotidianamente alla vita civile senza trascurare le loro responsabilità di madri e padri».

«Una città accogliente si distingue anche da quelli che apparentemente possono sembrare dei dettagli – spiega il sindaco Biondi – Spesso le madri e i padri hanno necessità di attrezzature adeguate per il cambio dei propri figli nei bar o nei ristoranti e può capitare che questi ne siano sprovvisti. Con questa iniziativa non solo puntiamo a colmare questa lacuna ma anche a rendere gli stessi ancora più confortevoli attraverso il posizionamento di attrezzature che possano contribuire all’intrattenimento dei piccoli e il loro divertimento»

X