IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Una centrale idroelettrica alle Grotte di Stiffe, presentato il progetto

Procedura VIA per il progetto di una piccola centrale idroelettrica alle Grotte di Stiffe, favorevole il Comune: "Ci sarà anche un parco tematico".

Avviata la procedura VIA per la realizzazione di una piccola centrale idroelettrica a Stiffe, a San Demetrio de’ Vestini. Il sindaco Cappelli: «Si riattiva il percoso della prima centrale della provincia dell’Aquila, del 1890».

È stato pubblicato lo scorso dicembre il progetto della Hydrowatt Spa per la realizzazione di una piccola centrale idroelettrica nei pressi delle Grotte di Stiffe, nel comune di San Demetrio de’ Vestini. Secondo il progetto, la captazione dell’acqua è prevista all’uscita della grotta, per poi finire vicino al Parco Livigno, dove è previsto un salto di 120 metri e una piccola centralina che produce così energia elettrica. «Si parla di tubi molto piccoli – ha spiegato al Capoluogo.it il sindaco di San Demetrio ne’ Vestini, Silvano Cappelli – per una piccolissima centralina che produrrà poca energia, è più per il valore storico-ambientale, visto che il progetto segue le orme – naturalmente con nuovissime tecnologie – della prima centrale idroelettrica della provincia dell’Aquila, realizzata nel 1890 dalla famiglia dei marchesi Cappelli. Si tratta di un progetto a bassissimo impatto, basti pensare che la centralina è grande come un armadio di 2 mc. Stanno valutando se metterne una o due, in parallelo».

Stiffe, dalla centrale del 1890 al nuovo progetto con il Parco didattico.

Il nuovo progetto di centrale idroelettrica è stato presentato allo Sportello Ambiente della Regione ed è stata avviata la procedura VIA, Valutazione di Impatto Ambientale, per cui si attendono il parere dell’Ente locale, che sarà favorevole: «L’obiettivo – ha spiegato il sindaco Cappelli – è quello di riprodurre il percorso la storica centrale del 1890, naturalmente con le tecnologie più moderne. È una concessione a società da parte della Regione, ma siamo favorevolissimi, in quanto c’è un accordo di fondo per cui nel sito dove verrà realizzata la centralina, ci sarà anche un parco didattico. Quando le scolaresche verranno a Stiffe, oltre a vedere la bellezza delle cascate e delle grotte, avranno a disposizione anche un parco tematico e impareranno come viene utilizzata l’acqua dal punto di vista delle risorse idroelettriche. L’idea è qualla di mettere a confronto antichi e nuovi sistemi».

X