L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Lega L’Aquila, Imprudente e Del Beato insieme per le regionali

Inaugurato il comitato elettorale dei candidati alle regionali per la Lega Emanuele Imprudente e Tiziana Del Beato. "Faremo una rivoluzione culturale per superare i campanili"

Hanno scelto la sera di Sant’Agnese per inaugurare il comitato elettorale i candidati alle prossime regionali Emanuele Imprudente e Tiziana Del Beato.

Taglio del nastro poco dopo le 18: in una sala stracolma molti i volti noti presenti, dai consiglieri comunali all’ex sindaco Biagio Tempesta.

“Superare i campanili sarà la nostra vera rivoluzione culturale, quella di portare avanti in Abruzzo un progetto unitario dove si annientino tutte le differenze e gli ostacoli allo sviluppo complessivo” dice Emanuele Imprudente.

“E’ da stupidi dividere la nostra provincia. Sarà una vittoria che libererà l’Abruzzo da 5 anni di malgoverno, oppressione, non sviluppo. Noi non promettiamo nulla se non semplicemente di dare una opportunità a tutti gli abruzzesi. È ancora un Abruzzo a due velocità: il nostro progetto vuole proprio andare a rimediare a questa situazione. La montagna ci accomuna: i valori agricoli, la manutenzione dei nostri territori, la prevenzione del rischio possono creare economia e farla tornare a girare”

Tiziana Del Beato, in giro da giorni per la regione: “Aria è molto positiva”

“Tira un’aria molto positiva. C’è voglia di cambiamento e rinnovamento per risolvere le criticità degli ultimi anni. Occorre dare una svolta, a partire dalla sanità, infrastrutture. Un rinnovamento che riguarda tutti. Noi come Lega ci sentiamo particolarmente coinvolti e abbiamo una grande responsabilità in questo cambiamento. Restituiamo dignità alla nostra regione, soprattutto alle aree interne”

Lungo e appassionato il discorso dell’Onorevole della Lega Luigi D’Eramo

“Questa è una bellissima pagina di politica aquilana: le più belle facce di questa città sono qui stasera, c’è gente libera che non si è piegata né ai dieci anni di buio di Pd e di Cialente, né ai cinque anni drammatici di D’Alfonso e di quei consiglieri aquilani che hanno tradito L’Aquila.
Sono veramente contento di queste candidature perché abbiamo cercato di offrire la migliore sintesi alla città, alla provincia.
Del Beato è una delle migliori sorprese della politica aquilana degli ultimi venti anni .
Imprudente è il fratello che non ho mai avuto: nella mia vita ho conosciuto migliaia di persone ma solo in lui ho trovato vera sincerità, correttezza, franchezza. È il migliore assessore che la giunta di questa città abbia perché ha preparazione, equilibrio, trasparenza, correttezza”

X