IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Decennale sisma, 1 milione e 500mila euro per gli eventi

Copertura economica da oltre 1 milione e 500mila euro per le iniziative per il decennale dal sisma 2009 che si terrano dal 6 aprile al 31 dicembre.

Firmato l’accordo Mibac-Comune dell’Aquila per le iniziative del decennale, copertura economica da 1 milione e 500mila euro.

Il Ministero per i Beni e le Attività culturali e il Comune dell’Aquila hanno sottoscritto l’accordo per l’attuazione del programma di iniziative ed eventi culturali che si terranno quest’anno, in occasione del decennale del sisma del 2009, a L’Aquila e nell’area del cratere. A firmare il documento sono stati il Sottosegretario ai beni culturali Gianluca Vacca, titolare della delega alla ricostruzione e alla tutela del patrimonio culturale e paesaggistico colpito dagli eventi sismici, e il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

Le celebrazioni prenderanno il via sabato 6 aprile – in ricordo del 6 aprile 2009, giorno in cui una scossa di magnitudo 6.3 distrusse L’Aquila e molti Comuni vicini provocando 309 morti – e si concluderanno mercoledì 31 dicembre. Definita la copertura economica, per un totale di oltre un milione e 500mila euro. Un milione è stato assicurato nell’ultima legge di Bilancio dal Mibac, circa 400mila euro sono quota residua dei fondi ReStart assegnati al comune dell’Aquila e altri 170mila euro sono stati appostati dall’amministrazione del capoluogo abruzzese. Del milione stanziato del Mibac, 300mila euro saranno destinati alla realizzazione, in collaborazione con la Curia, di una rete di luoghi e di beni culturali denominato “L’Aquila città d’arte” per la valorizzazione delle opere recuperate. Istituzione responsabile sarà il polo museale dell’Abruzzo diretto dalla dottoressa Lucia Arbace. Gli altri 700mila euro saranno invece destinati all’organizzazione del Festival internazionale degli incontri, una rassegna teatrale di dimensione internazionale di cui sarà responsabile Il Teatro Stabile dell’Aquila guidato dalla presidente Annalisa De Simone. Per la realizzazione del programma del decennale è prevista l’istituzione di un Comitato dei garanti, composto da massimo cinque membri, con funzione di alta sorveglianza e consultazione, e di un Comitato operativo, con funzione operativa e di indirizzo tecnico-scientifico, che sarà diretto dal dottor Giampiero Marchesi, ex responsabile della Struttura tecnica di missione presso Palazzo Chigi.

«Siamo convinti – ha sottolineato il sottosegretario ai Beni culturali Gianluca Vacca – che la cultura sia uno strumento fondamentale per la rinascita di un territorio, le celebrazioni del decennale hanno perciò lo scopo di avviare la fase finale della ricostruzione e di far ripartire L’Aquila e gli altri comuni colpiti dal terremoto attraverso la cultura. Ho voluto fortemente questo accordo e mi sono battuto con grande impegno per arrivare alla firma di oggi. Si tratta di un momento importante per l’Aquila, a dieci anni dal terremoto. Un modo per gettare un ponte tra passato e futuro. Perché abbiamo sicuramente il dovere della memoria, il dovere di ricordare quello che è successo e le vittime di quella tragedia, ma abbiamo anche il dovere di guardare avanti, di lanciare un segnale forte di rinascita, e in questo senso la cultura è uno strumento straordinario. Non basta infatti ricostruire case e strade, bisogna ricostruire anche l’identità dei territori e delle comunità colpite, occorre ricreare il senso di appartenenza messo a dura prova dal terremoto. Le celebrazioni del decennale devono servire proprio a questo».

«Ho sempre creduto – ha aggiunto il sindaco Pierluigi Biondi – che la cultura fosse uno strumento fondamentale per riannodare le trame di una comunità sfilacciata. L’Aquila e il cratere sono territori vivi e ricchi per le intelligenze, le qualità, i talenti, le istituzioni pubbliche che danno lustro al territorio. Abbiamo bisogno di buone notizie. Il percorso per il ritorno alla normalità è fatto di piccoli e grandi passi che devono essere costanti: in pochi giorni abbiamo presentato il bando Mise da 10 milioni per le imprese turistiche, le linee guida per l’accesso ai fondi ReStart per istituzioni ed enti culturali, annunciato il reintegro delle somme alle istituzioni afferenti Fus colpite dai tagli nei mesi scorsi, frutto di una intesa con il Mibac. Oggi presentiamo questo importante protocollo. Per le iniziative legate al decennale del sisma – ha spiegato Biondi – il Comune dell’Aquila ha stanziato 585 mila euro: non dovrà essere solo l’occasione di commemorazione del lutto ma anche un momento di riflessione su ciò che c’è ancora da fare. Quest’anno sarà importante nel percorso di rinascita delle nostre comunità, per mostrare le buone pratiche e le eccellenze di questa terra, di cui, a volte, fingiamo di non accorgerci. Sarà un’occasione per promuovere, al cospetto della comunità italiana e internazionale, uno dei più grandi esempi di rigenerazione urbana e sociale. Ringrazio il sottosegretario Gianluca Vacca – ha concluso il sindaco aquilano – per la sensibilità che ha mostrato e tutte le strutture del ministero, centrali e periferiche, che tanto hanno lavorato per giungere alla stipula di questo accordo e quotidianamente lavoravano per riportare alla luce le nostre bellezze».

X