IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Scuola, iscrizioni online al via: istruzioni per l’uso

Al via da ieri le iscrizioni online per l'anno scolastico 2019/2020: tutte le informazioni. Dalla Provincia dell'Aquila un vademecum per gli studenti.

Al via da ieri le iscrizioni online all’anno scolastico 2019/2020 per un milione e mezzo di alunni in tutta Italia: c’è tempo fino alle 20:00 del 31 gennaio

Dalla Provincia dell’Aquila un vademecum indirizzato agli studenti in uscita dalle scuole medie inferiori dal titolo: L’albero delle scelte.

scelta scuole vademecum provincia

Iscrizioni a scuola: chi deve farle?

Le iscrizioni, rigorosamente online anche per i Centri di formazione professionale regionali, sono obbligatorie per coloro che devono iscrivere i propri figli al primo anno di ogni grado: scuola primaria, scuola media e scuola superiore.

Per quanto riguarda il prosieguo nello stesso istituto, le iscrizioni vengono curate direttamente dalle segreterie scolastiche: solo chi ha intenzione di cambiare istituto a settembre dovrà produrre una domanda cartacea. Restano cartacee le iscrizioni alla scuola dell’infanzia e alla paritaria che facoltativamente può aderire anche a quelle online.

Iscrizioni a scuola: il sito

Per iscrivere i propri figli i genitori devono prima registrarsi sul sito www.iscrizioni.istruzione.it.

Per farlo, il Ministero dell’Istruzione ha aperto le aree informatiche sin dallo scorso 27 dicembre: percorso semplificato, senza registrazione, per coloro che sono in possesso di un’identità digitale SPID: Sistema pubblico di identità digitale. Il format predisposto da viale Trastevere guiderà i genitori all’iscrizione e alla scelta dell’istituto.

Ogni scuola inoltre è dotata di un codice QR che faciliterà la raccolta delle informazioni necessarie per le iscrizioni e l’adesione anche tramite smartphone e tablet. Le informazioni sugli istituti scolastici possono essere consultate presso il portale del Miur http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/.

Se in una famiglia sono presenti più figli, valgono le stesse credenziali. È possibile esprimere più opzioni, nel caso in cui non vi siano abbastanza posti nella prima scuola scelta: non conta quando si presenta la domanda per essere iscritti bensì la rispondenza a criteri già stabiliti dalla scuola quali territorialità, presenza di altri fratelli o sorelle nelle medesima scuola e d altro) che seguirà per accettare le istanze.

Una volta inviata, la domanda d’iscrizione non può essere modificata se non contattando la scuola in cui è stata inviata ma sempre entro il 31 gennaio. Dal sito sarà anche possibile seguire lo stato di “lavorazione” della domanda per accertarsi che sia andata a buon fine.

Iscrizioni a scuola: il vademecum della Provincia dell’Aquila per la scuola secondaria superiore

Si chiama “L’Albero delle scelte” la guida all’orientamento scolastico indirizzata agli studenti in uscita dalle scuole medie inferiori della provincia dell’Aquila. Si configura quale ausilio nella scelta, il più consapevole possibile, della scuola secondaria superiore e delle sue opportunità educative e formative.

L’opuscolo, realizzato dall’ufficio pubblica istruzione della Provincia dell’Aquila, si prefigge lo scopo di favorire la diffusione delle informazioni concernenti le diverse opportunità dell’offerta formativa presente nel territorio provinciale nonché di fornire indicazioni relative all’obbligo scolastico e formativo, al diritto allo studio, ed altre indicazioni utili per la scelta del percorso di studi dopo la terza media.

La guida, stampata e distribuita presso tutte le scuole medie inferiori della provincia dell’Aquila, è consultabile sulla homepage del sito internet della Provincia dell’Aquila (www.provincialaquila.info).

“Questa guida è un valido strumento per fornire un quadro sintetico ed esaustivo alle famiglie ed agli studenti per tutto quanto riguarda l’offerta formativa del ciclo scolastico secondario – afferma il presidente della Commissione edilizia scolastica provinciale Vincenzo Calvisi – una menzione doverosa va alla funzionaria provinciale  Patrizia Di Gregorio, che ne ha curato i contenuti”.

X