IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Regionali, per il Pd arriva Maurizio Martina

Maurizio Martina a L'Aquila per la campagna elettorale del Pd. Intanto Marinella Sclocco annuncia la ricandidatura a sostegno di Legnini.

Maurizio Martina a L’Aquila per la campagna elettorale del Pd. Intanto Marinella Sclocco annuncia la propria ricandidatura.

Dopo Salvini e Di Maio, prosegue la carrellata di big della politica italiana a L’Aquila. Lunedì 7 gennaio il segretario Pd uscente e candidato alla Segreteria Nazionale dei Democratici, Maurizio Martina, interverrà all’incontro presso l’auditorium Ance, previsto per le 17,30.

«Ritengo davvero importante e segno di grande attenzione verso di noi – ha dichiarato Stefania Pezzopane, deputata Dem componente dell’Esecutivo nazionale con Martina Segretario – che il nostro Maurizio Martina abbia inserito tra le primissime tappe del suo viaggio in Italia il capoluogo di Regione e l’Abruzzo. L’Aquila, cancellata dall’agenda politica del governo pentaleghista, rimane una priorità per il Pd. La manovra di bilancio che sarà uno dei temi affrontati da Martina lunedì a L’Aquila, ha dimenticato il capoluogo e le priorità dell’Abruzzo. Dopo i proclami elettorali, l’Abruzzo è diventato solo terra di scorribande del #governodelcambiamentoinpeggio. Infatti è lungo l’elenco delle promesse non mantenute e dei fondi tolti all’Abruzzo ed ai Sindaci. L’incontro sarà occasione per fare il punto della situazione su molte questioni. Invito quindi tutti gli interessati a partecipare”.

Intanto a sostegno della candidatura di Giovanni Legnini alla presidenza della Regione Abruzzo, Marinella Sclocco, che si ricandida per le regionali 2019: «Scelgo di annunciare la mia candidatura proprio all’indomani della visita di Salvini – ha scritto la Sclocco – perché voglio dare un segnale concreto agli abruzzesi, ricordando che esserci è una cosa molto diversa dal trovarsi per caso in un posto o per fini elettorali e propagandistici. In questi anni, fianco a fianco con i volontari e le persone più deboli, ho imparato a lottare contro chi definiva il sociale come un mondo fatato, anche all’interno del mio stesso partito. Ho scelto di far valere l’impegno per gli altri, gli argomenti e i risultati perché sostenere i più deboli, i giovani, gli anziani, le donne e le famiglie è stata e sarà l’unica via possibile per vedere l’Abruzzo crescere ancora. È da qui che deve aprirsi un nuovo sentiero; è da qui che voglio continuare la battaglia: questo non è semplicemente uno scontro elettorale, ma una lotta per continuare a garantire diritti e pari opportunità per tutti. Una sfida da vincere per l’Abruzzo».

X