IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Bimbi senza pediatra, raccolta firme e diffida alla Asl

Bimbi senza pediatra in Valle Subequana, i genitori scendono in campo: partita raccolta firme e una diffida alla Asl. I pazienti senza assistenza sono centinaia

Fanno sentire la propria voce i genitori della Valle Subequana, i cui bimbi sono rimasti senza pediatra dopo il pensionamento della dottoressa Di Berardo.

È partita in queste ore una raccolta firme che può contare sull’appoggio di decine di famiglie nella quale si chiede di avere nel presidio di Castelvecchio Subequo un pediatra per gli oltre 800 pazienti sotto i 12 anni di età che, dal 1′ gennaio, si sono trovati senza assistenza pediatrica.

La Asl, come vi avevamo raccontato, aveva cercato negli ultimi giorni del 2018 un sostituto sentendo arrivare, come risposta, solo dei no. Nell’ambito peligno erano 7 i pediatri, diventati 5 con il pensionamento di due professioniste, sempre nell’area che ricade su Sulmona.

Al tempo stesso, attraverso l’avvocato del Tribunale per i diritti del Malato di Sulmona Catia Puglielli, è partita una diffida alla Asl nella quale si chiede di ampliare la dotazione organica onde garantire anche ai bambini che si trovano in zone disagiate di poter fruire agevolmente del servizio sanitario.

Un servizio essenziale che è evaporato proprio nel momento in cui si ha maggiormente necessità del pediatra: il picco dell’influenza si sta avvicinando e la soluzione, spiegano le famiglie, non può e non deve essere quella di intasare i Pronto Soccorso degli ospedali né andare da un pediatra a pagamento.

Il problema è urgente, ancor più perché gran parte dei pediatri rimasti  in questo ambito hanno raggiunto il limite massimo di pazienti.

X