L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

L’Alto Aterno chiama Matteo Salvini

Matteo Salvini venga a vedere in che condizioni sono i territori dell'Alto Aterno colpiti dal sisma di due anni fa. L'appello firmato Di Martino - Pandolfi

Matteo Salvini venga a vedere in che condizioni sono i territori dell’Alto Aterno colpiti dal sisma di due anni fa.

L’appello è firmato da Iside Di Martino, primo cittadino di Cagnano, e Lucia Pandolfi, ex sindaco di Montereale che nei mesi scorsi è stata chiamata dalla Regione a dare una mano all’amministrazione di Campotosto.

Le due donne sono scese in campo lo scorso 18 novembre come promotrici della “Marcia delle Donne per la vita dei nostri paesi” per non arrendersi a una lenta agonia iniziata con il terremoto del 2009 e proseguita con quelli successivi che hanno coinvolto gran parte del Centro Italia.

La marcia ha visto la partecipazione di tante cittadine e cittadini che hanno percorso a piedi ben 54 chilometri per poter riaccendere i riflettori sulla ricostruzione ormai ferma da molti mesi in particolare nell’area che ricade nei comuni di Montereale, Capitignano, Cagnano Amiterno e Campotosto .

marcia donne l'aquila

“Dal primo dell’anno non sono stati rinnovati i contratti presso i comuni per i tecnici collaboratori che consentivano il minimo di supporto ai cittadini interessati dagli eventi 2016-2017 e che consentivano l’apertura degli uffici della ricostruzione”- ribadiscono Di Martino e Pandolfi.

“Si ricorda che alla conclusione della Marcia davanti al Palazzo del Governo dell’Aquila sono state relazionate le diverse criticità al Sig. Prefetto il quale ha provveduto, come da impegno preso verso le popolazioni interessate, a trasmettere un documento dettagliato presso il Consiglio dei Ministri a Roma. Ad oggi nessun riscontro è pervenuto”.

Da qui, l’appello a Matteo Salvini, che ha annunciato la sua presenza a L’Aquila per il 5 gennaio:

“In occasione della visita del 4 e 5 gennaio le sottoscritte sentono doveroso invitare il Vicepremier a venire e vedere le nostre montagne e le condizioni gravi in cui soggiacciono le nostre comunità. Ricordiamo che i piccoli paesi della montagna sono e restano ancora facenti parte del Paese Italia”.

X