IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Regione, il Defr di Capodanno

Manca il numero legale, il Consiglio regionale per l'approvazione del Defr slitta alla mattina del 31 dicembre. Riunione "pre Veglione".

Salta il Consiglio regionale per l’approvazione del Defr e di altri documenti contabili. Ci si riprova prima del Veglione.

Doveva tenersi nella giornata di ieri la riunione del Consiglio regionale per l’esame di importanti documenti contabili, a partire dal Defr, il Documento di Economia e Finanza regionale 2019 – 2021. In discussione, inoltre, doveva esserci anche il disavanzo di amministrazione presunto al 31 dicembre 2015 – Piano di Rientro, Legge di Stabilità regionale 2019 e Bilancio di Previsione finanziario 2019 – 2021. Nell’occasione, però, è mancato il numero legale e la successiva riuione dei capigruppo ha individuato un’altra data, l’ultima utile, quella del 31 dicembre.

«Un tentativo disperato – scrivono i consiglieri regionali del M5S Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Domenico Pettinari, Gianluca Ranieri e Riccardo Mercante – quello del presidente Lolli di raccimolare entro il 31 qualche pezzo della maggioranza che permetta a questa legislatura di finire con l’approvazione del bilancio. Una maggioranza che non c’è mai stata, un governo regionale creato sulla base di liste civetta che hanno tenuto sotto ricatto prima il Presidente D’Alfonso, oggi il Presidente Lolli e, qualche maligno nei corridoi vocifera, tiene già sotto ricatto il candidato sfavorito Legnini. Crediamo che l’Abruzzo meriti molto di più di questi giochini di potere che tutto tengono in considerazione tranne il bene dell’Abruzzo e degli abruzzesi che lo abitano».

X