IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Campotosto perde la postazione 118

Circolare dalla Asl: dal primo gennaio 2019 Campotosto deve dire addio alla postazione del 118. Opposizione sul piede di guerra.

Dal primo gennaio chiude la postazione del 118 di Campotosto, l’ex sindaco Antonio Di Carlantonio sul piede di gerra: «Cittadini ancora una volta traditi e abbandonati».

Non era “solo” una postazione del 118, ma serviva addirittura a portare i giornali da Montereale a Campotosto, dove dopo il terremoto la distrubuzione di era fermata. Dal primo gennaio 2019, però, Campotosto non avrà la sua postazione di emergenza, preziosa, considerate le caratteristiche del territorio e della sua viabilità.

A denunciarlo, il consigliere comunale ed ex sindaco Antonio Di Carlantonio insieme a Mauro Caradonna dell’assemblea nazionale di Fratelli d’Italia.

«Non é possibile che si continui a prendere in giro i cittadini del Comune di Campotosto, i quali ancora una volta si vedono traditi e abbandonati dall’istituzione regionale con il pieno sostegno dell’Amministrazione comunale, con il tipico “assordante silenzio” e l’appoggio incondizionato dei rappresentanti (espressi dal territorio e non) del Governo Regionale. Con una nota pervenuta dalla ASL dell’Aquila a firma del Direttore Dott. Tordera si comunica che a partire dal 01 Gennaio 2019 la postazione del 118 del Comune di Campotosto chiuderà. Ironia della sorte, proprio in questo periodo che è stata riaperta la SP2 Aringo-Poggio Cancelli con la percorrenza del tratto da Montereale (Sede del Distretto Sanitario di Base) a Campotosto molto ma molto più breve e quindi con costi dimezzati. La postazione del 118 a Campotosto è di vitale importanza. Questa chiusura è una decisione politica e voluta dal Governo Regionale, dove sono i vari Luigi Cannavicci, Lucia Pandolfi, Pierpaolo Pietrucci, Stefania Pezzopane, Giovanni Lolli; oggi che i giochi sono stati fatti non serve più venire a fare passerella. A noi non resta che sperare che il direttore Tordera torni sui suoi passi e tenga aperta la postazione 118. Non si trattano così cittadini che hanno sofferto e soffrono tutt’ora subendo iniziative di politici incapaci».

Protesta anche l’assessore del Comune di Campotosto Maria Rita Rascelli, che chiede a Tordera «il rispetto degli impegni presi» nel garantire la continuità della postazione. «Chiediamo di annullare immediatamente il provvedimento – scrive l’assessore Rascelli – e di convocare al più presto una Conferenza di servizi con le autorità interessate per rendere un’informativa su questa assurda e incomprensibile decisione, tradotta in un atto privo di motivazione e, a nostro avviso, del tutto arbitrario».

«È letteralmente vergognosa – replica il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci – la nota di propaganda di alcuni esponenti politici che speculano sulla condizione e i problemi di Campotosto, nella fattispecie sulla postazione del 118, per basse e becere ragioni elettorali. È aperta da tempo dal sottoscritto l’interlocuzione con il direttore della ASL Rinaldo Tordera, che non finirò mai di ringraziare, e con il sindaco Luigi Cannavicci, per scongiurare la chiusura del presidio, e sono fiducioso che la situazione possa risolversi ma non certo per il contributo di sciacallaggio che arriva da certi personaggi. La presenza della postazione del 118 è subordinata a precisi e rigidi requisiti fissati per legge che non si possono ignorare. Tuttavia, confido, la chiusura si può scongiurare nelle more dell’interlocuzione e della presa in carico di impegni. Questa è la differenza, la costanza e la serietà nell’amministrazione, tra chi i problemi li affronta e li risolve e chi invece li dichiara e si illude di giovarsene dal punto di vista elettorale. Ma la gente di Campotosto non è sprovveduta, e vede con chiarezza questa, netta, distinzione».

Chiusura del 118 a Campotosto, l’opposizione incontra Tordera

«A seguito della chiusura della postazione del 118 presente sul territorio del Comune di Campotosto – scrivono i consiglieri di opposizione rappresentati dal capo gruppo Antonio Di Carlantonio ed il rappresentante dell’Assemblea Nazionale di Fratelli D’Italia, Mauro Caradonna –  abbiamo chiesto ed ottenuto un incontro con il Direttore Generale della ASL n. 1 Dott. Tordera. L’incontro si è tenuto nella mattinata di oggi 29 dicembre e sono state esposte tutte le criticità emerse dalla chiusura della “Struttura” per giungere ad una conciliazione tra le ragioni dell’ASL n. 1 e le necessità dei territori del Comune di Campotosto per arrivare ad una promessa da parte del Dott. Tordera sulla valutazione e fattibilità di una revoca, anche temporanea, del provvedimento di chiusura

X