IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Sport

Niente campo, rinviata Cesaproba – L’Aquila

Rinviata a data da destinarsi la gara tra Cesaproba e Città di L'Aquila valida per la 13' giornata del campionato di Prima Categoria, girone A.

Rinviata a data da destinarsi la gara tra Cesaproba e Città di L’Aquila valida per la 13′ giornata del campionato di Prima Categoria, girone A.

La decisione giunta oggi è figlia di una situazione che vede L’Aquila in una categoria che le va decisamente troppo stretta.

Molte le difficoltà logistiche alle quali vanno incontro le squadre che dovrebbero/vorrebbero ospitare il Città di L’Aquila: è già capitato che le trasferte dei rossoblù saltino o che si giochi solo alla fine di un “balletto” di campi, per “questioni di ordine pubblico”.

Con questa motivazione il prefetto Linardi ieri aveva detto no all’utilizzo del campo di Cesaproba, inizialmente scelto come rettangolo di gioco con il via libera di Questura e Comune di Montereale.

In giornata, la decisione del rinvio con il seguente comunicato del Comitato regionale Abruzzo della F.I.G.C. – Lega dilettanti.

“In considerazione del provvedimento del prefetto dell’Aquila, dottor Linardi notificato alla Questura dell’Aquila, ai sindaci dei Comuni dell’Aquila e di Montereale, alla Federazione italiana giuoco calcio Lega nazionale dilettanti Comitato regionale Abruzzo e quindi poi ai due presidenti delle società Asd Cesaproba e Asd Città di L’Aquila della non utilizzazione del campo di Cesaproba, in merito alla gara in oggetto, della dichiarata indisponibilità dei campi sportivi di Montereale e di Pizzoli che non dispongono di certificazioni di agibilità (trasmessi dalla società Cesaproba) e della impossibilità di trovare in tempi brevi impianti idonei, forniti di agibilità e disponibili nella provincia dell’Aquila, nei giorni 8 e 9 dicembre, visto l’articolo 30 ‘lo svolgimento dei campionati’ dello statuto e regolamento della Lega nazionale dilettanti che cita ‘I Comitati le Divisioni e i Dipartimenti che organizzano i campionati possono disporre, d’ufficio, o a richiesta delle società…nonché lo spostamento ad altra data delle stesse, inversione di turni di calendario, la variazione del campo di gioco… Il Comitato regionale Abruzzo dispone il rinvio della gara in oggetto a data da destinarsi”.

I tifosi rossoblù sarebbero stati ospitati, in una prima ipotesi, nella tribuna di Cesaproba che avrebbe potuto contenere 78 spettatori.

Da qui la contrarietà dei sostenitori aquilani che invitavano a lasciare vuota la tribuna e ad assistere alla gara da dietro le reti. Alla fine, la decisione di rinviare la partita

e.f.

X