IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Foresta Modello, dal Canada alla Valle Aterno

Foresta Modello, dal Canada alla Valle Aterno. La Media Valle dell'Aterno, nel Parco Regionale Sirente Velino, si candida a diventare la seconda Foresta Modello d'Italia dopo la Val di Sieve in Toscana.

Foresta Modello, dal Canada alla Valle Aterno.

Come aveva annunciato Il Capoluogo, in Abruzzo si sta lavorando per attivare una Foresta Modello che comprenda i boschi della Valle dell’Aterno.

Il sindaco di Fagnano, Francesco D’Amore, in qualità di presidente della Comunità del Parco Sirente Velino, aveva presentato la candidatura della Media Valle Aterno come area pilota del progetto “Foresta modello”.


 

Foresta Modello

 
Foresta Modello è un innovativo sistema di gestione sostenibile e partecipato di aree agroforestali, nato in Canada oltre venti anni fa, grazie al quale soggetti pubblici e privati – dalle imprese agricole agli operatori turistici, fino alle associazioni locali – cooperano per promuovere lo sviluppo dei loro territori attraverso progetti di interesse generale.

Attualmente le Foreste Modello costituiscono una rete internazionale composta da oltre 84 milioni di ettari di superfici boschive sparse in 31 nazioni nel mondo.

La ricchezza della fauna selvatica è un pregio per l’ecosistema e una risorsa straordinaria per il turismo.

Foresta Modello vuole trovare delle soluzioni condivise per consentire la convivenza fra natura e attività umane.

Supera inoltre i conflitti fra interessi opposti di persone, associazione, enti ed imprese, per promuovere, col lavoro comune, il rilancio sostenibile di specifici territori montani.
 

Una Foresta Modello per la Valle dell’Aterno

 
La Media Valle dell’Aterno, nel Parco Regionale Sirente Velino, si candida a diventare la seconda Foresta Modello d’Italia dopo la Val di Sieve in Toscana.

I protagonisti del video di Julian Civiero sono Andrea Agapito Ludovici di Wwf Italia, Igino Chiuchiarelli, Commissario del Parco Regionale Sirente Velino, Domenico Di Nardo, Presidente della Protezione Civile di Fontecchio, il tecnico forestale Marina Paolucci, il sindaco del Comune di Fontecchio Sabrina Ciancone, Amedeo Barbati dell’impresa forestale di Secinaro, Simone Maggi, agricoltore biologico, Antonio Bernabei, allevatore, Claudio De Crescentis, Segretario Associazione Tartufai Aquilani “Il Raspino”, Carmen De Michele del negozio Cose Buone a Villa Sant’Angelo, Francesco D’Amore, sindaco di Fagnano e Presidente della Comunità del Parco Sirente Velino, la guida escursionistica Domenico Cerasoli, Serena Della Fornace, Presidente Associazione Aternostrum.

 

[a.p.]

X